Il match

Star Volley Bisceglie, missione primo posto compiuta

Le nerofucsia chiudono la stagione regolare al comando del girone A di Serie C e si proiettano ai playoff promozione

Volley
Bisceglie lunedì 31 maggio 2021
di La Redazione
Star Volley Bisceglie
Star Volley Bisceglie © Marcello Papagni

Un primato meritatissimo alla luce di quanto costruito nel corso di tutta l’annata, nonostante le problematiche dovute al lungo stop di quasi 40 giorni a causa del Covid e i fisiologici passaggi a vuoto che si sono verificati in alcune gare. Un primo posto in classifica ottenuto nel girone più competitivo dell’intera Serie C e tutt’altro che scontato, specie considerando l’oggettiva difficoltà di plasmare un organico completamente nuovo, calarsi nella realtà della categoria e misurarsi con formazioni molto più collaudate e abituate a giocare insieme. La Star Volley Bisceglie ha centrato l’obiettivo prendendosi di forza la leadership del gruppo A con 36 punti conquistati in 14 incontri e a maggior ragione, d’ora in avanti, sarà di vitale importanza tirar fuori quel potenziale che, per diversi motivi, non è stato ancora espresso nelle sfide con le compagini che le hanno conteso, con grande determinazione, quella posizione di classifica.

Lo sviluppo del match di ritorno con Sportilia è la cartina tornasole di una prima fase nella quale le ragazze di mister Michelangelo Maggialetti hanno alternato momenti travolgenti a cali di tensione, frutto di un atteggiamento non sempre impeccabile e sul quale bisognerà lavorare con severità, per ottenere prestazioni di tenore adeguato nel corso dei playoff, quando il singolo passo falso non sarà rimediabile.

La sconfitta nel recupero dell’undicesima giornata, per quanto ininfluente nell’economia della classifica, ha confermato che le nerofucsia dovranno percorrere ancora un pezzo di strada per raggiungere gli standard di concentrazione necessari negli spareggi promozione. Primo set (23-25) approcciato in modo contratto, al contrario di avversarie subito grintose, che non hanno concesso mai nulla e lottato su tutti i palloni, non demoralizzandosi anche quando la Star Volley ha alzato i ritmi e dominato il secondo periodo con un allungo terrificante (25-15), regalando sprazzi di quel potenziale che purtroppo non riesce ancora e esprimere su lunghe durate. Prova è quanto accaduto in un terzo parziale schizofrenico: Ester Haliti e compagne subito sul 6-0 e in totale controllo della situazione, poi il black-out che ha consentito ala contendenti, mai dome, di ricucire il gap. Finale di set da mangiarsi le mani: le nerofucsia, avanti 24-21, non sono riuscite a chiudere il discorso primo posto commettendo errori gratuiti e favorendo il ribaltone, con le avversarie pronte ad approfittare della situazione e siglare cinque punti consecutivi.

Copione analogo, ma con epilogo differente, nella quarta frazione: toniche e arrabbiate, le padrone di casa sono scattate sull’8-1 con colpi davvero imprendibili e un livello di volley inarrivabile per qualsiasi altra formazione del campionato ma per l’ennesima volta, inspiegabilmente, hanno spento l’interruttore dell’attenzione sul più bello anziché portare a termine il compito, tanto che Sportilia ha toccato anche la parità a quota 19 ma un altro sprazzo di lucidità e risolutezza è valso il 25-21 con cui Elisabetta Todisco e socie hanno archiviato la pratica primato e potuto dar sfogo ai festeggiamenti.

Raggiunto l’obiettivo, il tie-break è cominciato con lo spunto di Sportilia (3-6) al quale le nerofucsia hanno replicato quel che è bastato per capovolgere il punteggio (10-7) ma si sono di nuovo smarrite nei momenti decisivi, sembrando quasi appagate mentre dall’altro lato della rete il team di Nuzzi (espulso nel finale) non si è mai fermato e ha conquistato il successo, pur avendo chiuso la gara con 102 punti messi a terra contro i 109 della Star Volley.

I playoff sono alle porte: dal prossimo fine settimana si farà sul serio e la Star Volley sarà in gioco, oltre che con Acquaviva, proprio con Sportilia. Il gironcino a tre si chiuderà con la terza sfida stagionale tra le due formazioni biscegliesi che dovrebbe rivelarsi decisiva per l’accesso alla finale playoff: toccherà a Camila Bausero e alle sue compagne di squadra sintonizzarsi sulle frequenze giuste e svelare finalmente tutto ciò di cui sono capaci, nella consapevolezza che le avversarie getteranno il cuore oltre l’ostacolo, non regaleranno niente e daranno il massimo, com’è giusto che sia e come sarebbe ora che facessero tutte le protagoniste di questi incontri infuocati, per l’intera durata delle gare e per ogni “maledetto” punto in palio. Le prime della classe non potranno che partecipare al meglio delle loro risorse: è il momento di alzare l’asticella, la Star Volley dovrà rispondere “presente”.


STAR VOLLEY BISCEGLIE-SPORTILIA BISCEGLIE 2-3

Star Volley Bisceglie: Gagliardi 3, Lionetti 13, Bausero 27, Haliti 15, Romano 11, Gabriele 10, Todisco (libero), Altamura 3, Precetaj. N.e.: Volpe, Masino, Dileo, Precetaj, De Nicolo. Allenatore: Maggialetti. Aces 10, muri 5, errori 34.

Sportilia Bisceglie: Lamanuzzi, Dominko, De Palo, Nazzarini, Ottomano, Di Reda, Massaro (libero), Luzzi (libero), Gentile, Roselli, Todisco. N.e.: Di Pinto, Galasso. Allenatore: Nuzzi. Errori 27.

Arbitri: Filomeno, Renna.

Parziali: 23-25; 25-15; 24-26, 25-21, 12-15. Durata set: 30’, 29’, 38’, 33’, 22’ per complessive 2h32’ di gioco.

Articolo a cura dell'ufficio stampa della Star Volley Bisceglie 

Lascia il tuo commento
commenti