Il match

Diaz sconfitta di misura a Ruvo

Biscegliesi in gara sino alla fine. Romero, Russo ed Acquaviva in gol per gli ospiti

Calcio
Bisceglie lunedì 14 gennaio 2019
di La Redazione
Diaz Bisceglie
Diaz Bisceglie © Corrado Misino

Seconda sconfitta consecutiva in trasferta per la Diaz battuta 4-3 dal Be Board Ruvo nel match valevole per la prima giornata di ritorno del campionato di Serie B, girone G, al “Pala Colombo” di Ruvo di Puglia al termine di una gara molto accesa e vissuta sul filo dell’equilibrio per tutti i quaranta minuti effettivi.

Mister Di Chiano si affida al quintetto composto da Giannantonio tra i pali, Russo, Romero, Angelo Cassanelli e capitan Mauro Caggianelli. La prima azione degna di nota arriva al 3’06” quando Mazzone, da ottima posizione manda a lato. Diciassette secondi dopo, Giannantonio disinnesca la conclusione di Rubio Garcia. Passano tre minuti e la Diaz, al primo affondo, colpisce. Romero viene atterrato dall’estremo difensore Mastrorilli; il direttore di gara concede la massima punizione che il pivot iberico realizza nonostante l’intuizione del secondo portiere, Marco Campanale, subentrato per l’occasione all’estremo difensore titolare. Il gol siglato galvanizza i biscegliesi che al minuto 7’20” vanno vicini al 2-0 con Romero il quale non concretizza nel migliore dei modi l’assist di Angelo Cassanelli. Scampato il pericolo, il Ruvo si riversa dalle parti di Giannantonio che al minuto 8’12” compie un’autentica prodezza su Rubio Garcia, ma nulla può, al 9’29”, sulla precisa e potente conclusione del biscegliese Antonio Amoruso. I padroni di casa alzano il baricentro e sfiorano la seconda rete dapprima con Ciliberti mentre, al 14’01”, il palo nega la gioia del gol a Rubio Garcia ben servito da Mazzone. Al 15’26” la Diaz pareggia il conto dei legni con Romero che, da due passi, colpisce il palo. Al 19’40” Giannantonio respinge il tiro di Mazzone, sfera che arriva verso Rubio Garcia il quale non si fa trovare pronto per il tapin vincente. Poco male, al 19’57” l’ex Salinis e Futsal Barletta si rende protagonista di una volèè strepitosa cui il portiere Diaz non può nulla se non raccogliere la sfera in fondo al sacco.

Nel primo segmento della ripresa salgono in cattedra i due estremi difensori. Dopo 4’57” Giannantonio nega la doppietta a Rubio Garcia mentre, al 8’06” Mastrorilli ipnotizza Damian Ferreyra lanciato a rete da Acquaviva.Tre giri di lancette dopo la Diaz perviene al pareggio con Giuseppe Russo ben servito da Angelo Cassanelli. Tale punteggio però permane per pochissimi secondi, precisamente ventidue, al 12’15” Ballesteros porta nuovamente avanti i padroni di casa. Al 13’50” il Be Board Ruvo cala il poker nuovamente con Antonio Amoruso che concretizza lo schema di punizione battuto da Garcia Rubio. A questo punto, mister Di Chiano gioca la carta Caggianelli quale quinto di movimento con l’intento di riaprire la gara. Tale mossa trova i suoi effetti al 18’30” quando Acquaviva firma la rete del 4-3. La Diaz alza il ritmo ed al 19’44” Mastrorilli si supera sul tentativo a rete di Giuseppe Russo.

A seguito del ko maturato in terra ruvese la Diaz rimane sempre a quota 7 punti in classifica. Nel prossimo turno che si disputerà sabato 19 gennaio, i biancorossi ospiteranno al “Pala Dolmen” i lucani del Guardia Perticara che hanno superato per 5-1 il Futura Matera. Fischio d’inizio ore 16.00.

BE BOARD RUVO – DIAZ 4-3 (2-1 p.t.)

BE BOARD RUVO: Mastrorilli, Amoruso, Lovino, Ciliberti, D. Campanale, Rubio Garcia, Marquina, Ballestreros, Guastamacchia, Fracchiolla, D. Camporeale. All: Piacenza

DIAZ: Giannantonio, Di Pierro, Russo, Romero, Caggianelli, N. Di Benedetto, A. Cassanelli, V. Cassanelli,Acquaviva, Di Gregorio, Ferreyra, Porcelli. All: Di Chiano

MARCATORI: 6’06” p.t. Romero su rig. (D), 9’29” Amoruso (R), 19’57” Rubio Garcia (R); 11’53” s.t. Russo (D), 12’15” Ballesteros (R), 13’50” Amoruso (D), 18’30” Acquaviva (D)

AMMONITI: Mastrorilli (R), Russo (D), A. Cassanelli (D), Mazzone (R)

ARBITRI: Costrino (Termoli), Doronzo (Barletta). CRONO: Acquafredda (Molfetta)

Articolo a cura dell'Ufficio stampa Diaz Bisceglie

Lascia il tuo commento
commenti