Il match

La Di Pinto Panifici Bisceglie cede a Teramo al fotofinish

I nerazzurri finiscono sotto anche di 19, rimontano e mettono la testa avanti ma si smarriscono nel finale punto a punto

Basket
Bisceglie lunedì 18 febbraio 2019
di La Redazione
Di Pinto Panifici Bisceglie
Di Pinto Panifici Bisceglie © Sara Angiolino

Una battuta d’arresto bruciante, sulla quale riflettere e lavorare. La Di Pinto Panifici Bisceglie ha chiuso la striscia di vittorie consecutive sul parquet di Teramo, cedendo all’orgoglioso e rinforzato collettivo abruzzese. L’andamento del confronto induce l’ambiente nerazzurro a nutrire un grosso rammarico, in considerazione dell’eccessivo svantaggio accumulato nei primi tre quarti, ricucito col piglio della squadra di vertice. Il convulso finale punto a punto non ha premiato lo sforzo profuso dal team pugliese.

Inizio molto equilibrato con percentuali alte sui due lati del campo. Il primo strattone l’ha dato il collettivo di Domizioli, con la tripla di Costa e il canestro di Fabi che sono valsi il 24-14 (8°). Teramo ha continuato a far canestro con una continuità invidiabile fino all’intervallo lungo (18/31 dal campo con 5/9 da tre), al cospetto dell’imprecisione dei viaggianti (6/18 da due). I padroni di casa hanno preso il largo nel corso della terza frazione, toccando persino le 19 lunghezze di vantaggio. Bisceglie non si è data per vinta, restando con la testa dentro la sfida anche nei momenti in cui gli avversari hanno segnato negli ultimi secondi delle azioni, con la mano addosso e da distanze siderali.

La poderosa e inesorabile rimonta nerazzurra, scandita da una ritrovata intensità difensiva, ha rimesso tutto in discussione regalando un finale punto a punto al pubblico del PalaScapriano. Diverse le opportunità sprecate da una parte e dall’altra. La tripla di Rossi per il 73-75 e il canestro di Daniele Tomasello, che è valso il 76-77 a 29 secondi dal termine, sono stati vanificati dall’acuto di Fabi dal perimetro (79-77). La Di Pinto Panifici, con dodici secondi ancora sul cronometro, non è riuscita ad andare a bersaglio, lasciando il proscenio alla legittima esultanza di Teramo.

TERAMO-DI PINTO PANIFICI BISCEGLIE 79-77

Teramo: Fabi 20, Marsili 7, Lagioia 25, Aromando 13, Costa 10, Di Diomede 4, Canelo, Kekovic, Sebrek, N,e.: Massotti, Mazzagatti, Lanzillotti. Allenatore: Massimiliano Domizioli.
Di Pinto Panifici Bisceglie: Rossi 14, Smorto 13, Cantagalli 15, Chiriatti 3, Tomasello 16, Kushchev 12, Zugno 4, Tredici , Mazzarese. N.e.: Lopopolo. Allenatore: Luigi Marinelli.
Arbitri: Lorenzo Grazia di San Pietro in Casale (Bologna), Edoardo Ugolini di Forlì.
Parziali: 26-16; 47-35; 66-55.
Note:
uscito per cinque falli. Tiri da due: Teramo 17/38, Di Pinto Panifici Bisceglie 21/41. Tiri da tre: Teramo 10/20, Di Pinto Panifici Bisceglie 7/18. Tiri liberi: Teramo 15/22, Di Pinto Panifici Bisceglie 14/23. Rimbalzi: Teramo 27, Di Pinto Panifici Bisceglie 38. Assists: Teramo 18, Di Pinto Panifici Bisceglie 9.

Articolo a cura dell'ufficio stampa della Di Pinto Panifici Bisceglie

Lascia il tuo commento
commenti