Il match

La Di Pinto Panifici Bisceglie espugna Senigallia

Prova di spessore del team nerazzurro in terra marchigiana. Quinto successo in sei gare

Basket
Bisceglie lunedì 05 novembre 2018
di La Redazione
Di Pinto Panifici Bisceglie
Di Pinto Panifici Bisceglie © Sara Angiolino

Il colpaccio sull’ostico parquet di Senigallia è un toccasana per la classifica e il morale della Di Pinto Panifici Bisceglie, al quinto successo nelle prime sei giornate del campionato di Serie B di pallacanestro. I nerazzurri di coach Gigi Marinelli hanno sbancato il campo marchigiano in virtù di una prestazione di spessore, opponendo una difesa generosa e attenta all’ottima formazione di casa, riuscendo a prendere le redini del confronto e conservando un vantaggio, seppure esiguo, fino alla sirena conclusiva.

Buono spunto dei Lions in approccio: 0-6 con l’apporto di Cesare Zugno (schierato nello starting five); 6-12 marchiato a fuoco dai sette punti realizzati da Sasha Kushchev. Senigallia ha messo la testa avanti in chiusura di primo quarto ma uno 0-7 confezionato da Gianluca Tredici e Daniele Tomasello ha spinto i viaggianti di nuovo sul +6 (18-24). Bisceglie avanti di tre lunghezze a metà gara, in ragione del gran lavoro difensivo, nonostante il 3/12 nel tiro pesante e il 37% complessivo al tiro.

Partita dal punteggio basso anche nel terzo parziale: la squadra di Foglietti ha fallito il sorpasso con l’ex Andrea Maggiotto dalla lunetta sul 36-37 e dopo essere risalita dal -5 ha capovolto il punteggio nell’ultimo minuto della frazione, incassando però l’immediato canestro di Tredici. Ultimo periodo aperto dagli acuti di Kushchev da sotto e Cantagalli (gioco da tre punti, 47-53). Il determinato Gurini (top scorer della sfida) ha riportato Senigallia sul -1 (54-55) ma Tredici e una tripla di Marco Rossi gli hanno replicato (58-62).

Lo sfondamento fischiato a Gurini su Rossi ha concesso alla Di Pinto Panifici un possesso capitalizzato da Tredici (2/2 ai liberi) e il canestro di Gianni Cantagalli all’inizio dell’ultimo minuto è valso il +6 (60-66). Lo stesso esterno livornese, dalla lunetta, ha fissato il punteggio sul 62-68.

Un’affermazione pesante per l’economia della classifica dei nerazzurri, sempre al comando del girone C in coabitazione con San Severo (che però ha giocato una partita in meno) e Fabriano (che al contrario ha una gara in più). L’ennesima iniezione di fiducia e di entusiasmo per un ambiente cestistico biscegliese che tiene i piedi per terra e progetta una crescita passo dopo passo.

SENIGALLIA-DI PINTO PANIFICI BISCEGLIE 62-68

Senigallia: Giampieri 4, Giacomini 3, Gurini 22, Morgillo 4, Pierantoni 8, Maggiotto 12, Ricci 7, Crescenzi 2. N.e.: Figueras Oberto, Diamantini, Maiolatesi. Allenatore: Stefano Foglietti.
Di Pinto Panifici Bisceglie: Rossi 14, Zugno, Cantagalli 17, Tredici 16, Kushchev 9, Tomasello 8, Chiriatti 2, Smorto 2, Razic. N.e.: Lopopolo. Allenatore: Luigi Marinelli.
Arbitri: Lorenzo Bianchi di Rimini, Marco Albertazzi di Bologna.
Parziali: 16-15; 30-33; 47-48.
Note: nessun uscito per cinque falli. Tiri da due: Senigallia 18/36, Bisceglie 18/39. Tiri da tre: Senigallia 2/21, Bisceglie 5/21. Tiri liberi: Senigallia 20/25, Bisceglie 17/26. Rimbalzi: Senigallia 37, Bisceglie 34. Assists: Senigallia 8, Bisceglie 6.

Articolo a cura dell'Ufficio stampa del Di Pinto Panifici Bisceglie

Lascia il tuo commento
commenti