Il match

Lions Bisceglie, la Final Eight di Supercoppa sfuma per un soffio

​I ragazzi di coach Luciano Nunzi inseguono Ruvo per larghi tratti, agganciando la parità a quota 75. Epilogo sfortunato

Basket
Bisceglie lunedì 20 settembre 2021
di La Redazione
Lions Bisceglie, la Final Eight di Supercoppa sfuma per un soffio
Lions Bisceglie, la Final Eight di Supercoppa sfuma per un soffio © Sara Angiolino

Spetterà al Talos Ruvo il privilegio di rappresentare la Puglia alle Final Eight della Supercoppa Old Wild West di Serie B in calendario nel prossimo fine settimana a Lignano Sabbiadoro. I Lions Bisceglie di coach Luciano Nunzi hanno infatti ceduto nel confronto decisivo per la leadership del girone H, pagando un avvio meno brillante del preventivato. Sotto finanche di 16 lunghezze nella parte centrale del secondo periodo, i nerazzurri hanno reagito con carattere producendosi in un lungo inseguimento: toccata la parità a quota 75, negli istanti decisivi è mancata la lucidità necessaria per piegare gli avversari.

Le fatiche dei primi due impegni nella competizione si sono materializzate nel corso di tutto il confronto ma il cattivo approccio alla contesa (10-3 al 3’) è un aspetto sul quale bisognerà lavorare. Percentuali di tiro basse a dispetto del buon lavoro compiuto in attacco hanno condizionato la prima metà di gara dei Lions, che in difesa hanno prestato il fianco ai padroni di casa, al contrario molto più precisi. Il 38-22 siglato dall’ex di turno Cantagalli ha marcato i contorni di un gap che, risollevandosi sotto tutti i punti di vista, Simone Giunta e compagni hanno ricucito inesorabilmente a cominciare da un 8-0 a cavallo tra seconda e terza frazione (43-38 al 22’). È mancata quella scaltrezza indispensabile per tramutare le folate di intensità difensiva e contropiede in rotture prolungate dei meccanismi ruvesi; la squadra di Ponticiello ha continuato a governare il punteggio benché gradualmente il loro margine si sia assottigliato. Un canestro di Tibs è valso il -1 Lions a 7’ dal termine (61-60) ma ancora una volta i nerazzurri hanno concesso un mini-break ai contendenti e la situazione si è protratta fino ai minuti conclusivi, quando due triple consecutive di Filiberto Dri hanno aperto la rimonta biscegliese. Il pareggio l’ha firmato, sempre dal perimetro, Edoardo Fontana con 23 secondi ancora da giocare. Ciribeni, nell’azione susseguente, ha trovato il pertugio giusto per andare a bersaglio (77-75). Con 3” e cinque decimi sul cronometro, i Lions hanno sprecato la rimessa in zona d’attacco commettendo un’ingenua infrazione di 5 secondi. Peccato davvero perché anche solo un pizzico di scaltrezza in più nelle fasi della rimonta e una partenza meno traumatica avrebbero consentito ai ragazzi di coach Nunzi di impostare la gara diversamente. Una sconfitta che permetterà comunque al gruppo di riflettere su quanto non ha funzionato. I Lions torneranno ad allenarsi martedì pomeriggio sul parquet del PalaDolmen.

 

RUVO-LIONS BISCEGLIE 79-75

Ruvo: Hidalgo 7, Cantagalli 24, Markovic 18, Mastroianni 10, Bartolozzi 6, Ciribeni 10, Cassar 2, Monina 2, Ippedico.. N.e.: Di Terlizzi, Iurilli, Barile. Allenatore: Ponticiello.

Lions Bisceglie: Dron 5, Fontana 15, Dri 20, Enihe 8, Dip 7, Giunta 13, Tibs 4, Giannini 2, Vavoli 1. N.e.: Mastrodonato, Mastrofilippo. Allenatore: Nunzi.

Arbitri: Pierluigi Marzo di Lecce, Denny Lillo di Brindisi.

Parziali: 19-11; 43-34; 56-51.

Note: usciti per cinque falli Ciribeni e Hidalgo. Tiri da due: Ruvo 17/32, Lions Bisceglie 18/37. Tiri da tre: Ruvo 10/27, Lions Bisceglie 10/27. Tiri liberi: Ruvo 15/20, Lions Bisceglie 9/15. Rimbalzi: Ruvo 32 (25+7; Bartolozzi 7), Lions Bisceglie 40 (28+12; Giunta 7). Assists: Ruvo 12 (Markovic 5), Lions Bisceglie 14 (Dip 5).

Articolo a cura dell'Ufficio stampa del Lions Bisceglie.

Lascia il tuo commento
commenti