Nasce da un'idea dell'attrice biscegliese Rossella Di Liddo

​Il cortometraggio “LONTANE MA VICINE” miglior film al ”Virgin Spring Cinefest”di kolkata (India)​

Tra gli altri protagonisti anche la biscegliese Giovanna Lopopolo

Spettacolo
Bisceglie sabato 02 febbraio 2019
di La Redazione
Massimiliano Tedeschi
Massimiliano Tedeschi © n.c.

Ancora una volta il regista coratino Massimiliano Tedeschi si è imposto al festival cinematografico di Kolkata (India) con la sua ultima pellicola “Lontane ma vicine”. Il lavoro è stato selezionato anche ad altri tre festival Internazionali quali L'Accolade Global Film Competition, Calcutta International Cult Film Festivale Oniros Film Awards, prodotto dall'Associazione Culturale Filmax

Il lavoro è frutto di un’idea di Rossella Di Liddo (attrice biscegliese) che insieme a Massimiliano hanno forgiato una sceneggiatura con un finale sorprendente.

L’attuale dilemma di chi fugge dalla propria terra affrontando mille peripezie con la speranza di migliorare la propria esistenza e quella dei propri cari. Incurante che quella aspettativa possa riservare anche la morte che spesso si manifesta durante il viaggio e per ironia della sorte addirittura nel porto della terra sognata.

Una ricca donna in crisi familiare e di identità si ritrova ad offrire un concreto sostegno a questi migranti ed in particolare ad una ragazza, quasi presupponendo il finale. La patologia che travolge entrambe fa riemergere la famiglia.

Un cast ricco di protagonisti e di tantissime comparse. La stessa Di Liddo impersona la ricca signora, Marisol Mestre Carrillo è la ragazza migrante.

Tra gli altri protagonisti emergono Giustina Buonomo, Simona Rutigliano, Francesco Delvecchio, Luciana De Palma, Carmen Roselli, Alessandra Giuliano, Heidi Tissaoui, Mina Albanese, le giovani e già affermate Giorgia Diretto e Giorgia Cosmai, Giovanna Lopopolo e Giovanna Vitrani.

Importante è stato l’apporto del maestro Franco De Santis con le sue musiche originali che hanno accompagnato l’intero film e la fotografia di Raffaella Fasano.

Lascia il tuo commento
commenti