Il caso

​Il Movimento 5 Stelle si spacca anche sulle Ammucchiate elettorali

L'intervento di Davide Galantino, deputato biscegliese e primo firmatario di una proposta di legge sull'argomento

Politica
Bisceglie venerdì 22 febbraio 2019
di La Redazione
Davide Galantino
Davide Galantino © n.c.

"Se la scelta dell'apertura alle liste civiche dovesse essere messa in votazione su Rousseau voterò convintamente no" - dice Davide Galantino, deputato biscegliese del MoVimento 5 Stelle e primo firmatario di una proposta di legge 'anti-ammucchiate', in base alla quale ciascun candidato sindaco può essere sostenuto da una sola lista alle elezioni amministrative anche nei comuni con più 15mila abitanti.

Nel corso dell'ultima assemblea congiunta del M5S, anche il senatore Nicola Morra, presidente della Commissione parlamentare Antimafia, ha messo in guardia dai rischi di infiltrazione legati all'apparentamento con liste civiche.

"Ci vorrebbe una faccia tosta aprirsi a quelle che chiamavamo accozzaglie. Io stesso durante le elezioni amministrative sono stato avvicinato da personaggi poco raccomandabili” -continua Davide Galantino- “Credo che le nostre liste territoriali debbano essere formate per tempo, avere più tempo per crescere, allontanando così gli approfittatori.".

Lascia il tuo commento
commenti