L'intervento

​Spina: «Non perdano tempo ad attaccare me, la città langue ed è disorientata»

La replica del Consigliere comunale di opposizione che rincara la dose: «I primi 100 giorni di Angarano sono stati un bluff»

Politica
Bisceglie giovedì 13 settembre 2018
di La Redazione
Francesco Spina
Francesco Spina © BisceglieLive.it

Non si è fatta attendere la replica del Consigliere comunale di opposizione, Francesco Spina, alle parole del collega di maggioranza, Giuseppe Losapio, all'indomani della seduta di Consiglio comunale.

«Per aver chiesto un consiglio straordinario monotematico per impedire l’aumento spropositato della Tari - scrive Spina -, per riattivare la green card e per bonificare le discariche sorte dappertutto siamo stati attaccati da Angarano & C.. La politica dello struzzo non paga. Invece di perdere tempo in attacchi personali al sottoscritto, l’amministrazione Angarano si risvegli e prenda atto che il sottoscritto non fa più il sindaco da un anno e che oggi sono stati chiamati dai cittadini al governo della città’; ciò impone fatti e non più chiacchiere e bugie come quando stavano all’opposizione».

«La città langue ed è disorientata. Se i nostri consigli e le nostre proposte - aggiunge - non sono ben accette facciano come credono, ma facciano presto. I primi 100 giorni della svolta promessa sono stati un bluff. Attendiamo proposte concrete che, se utili per la città, potremo anche sostenere dai banchi dell’opposizione. Intanto, accettare la nostra proposta di convocare un consiglio comunale urgente e straordinario mi sembra un atto di umiltà e intelligenza che la città tutta si aspetta».

Lascia il tuo commento
commenti