La denuncia

«La rivoluzione verde annunciata da Angarano era solo l’ennesima presa per i fondelli»

E' quanto scrive il Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina

Politica
Bisceglie martedì 12 ottobre 2021
di La Redazione
Le palme piantate al ​parcheggio di conca dei Monaci - archivio
Le palme piantate al ​parcheggio di conca dei Monaci - archivio © n.c.

«Ancora  una volta i biscegliesi “truffati politicamente” da Angarano: la sua rivoluzione verde, costata 50 mila euro per la messa a dimora degli alberi che gli avevano regalato, è finita già dopo un anno».

E' quanto scrive il Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina.

«I selfie di un anno fa - prosegue - sono ora sostituiti dalle foto impietose delle palme piantate e ora completamente seccate. Quanto costerà ora eliminare le piante seccate? Altri 50 mila euro che pagherà Pantalone? Insomma, non c’è una promessa, dalla restituzione della metà dello stipendio ai 5.000 posti di lavoro, che Angarano abbia mantenuto. Sicuramente questa parentesi amministrativa, la peggiore della storia biscegliese, passerà come quella del sindaco più inaffidabile e bugiardo politicamente che si sia mai visto su questo territorio».

Lascia il tuo commento
commenti