L'evento

"​La Storia tra arte e fede 2", le culture ed il dialogo

Giornata Patrimoniale nei Luoghi della Memoria Templare di Acaya e Lecce

Cultura
Bisceglie martedì 08 ottobre 2019
di Francesco Sinigaglia
"​La Storia tra arte e fede 2", le culture ed il dialogo © BisceglieLive.it

Ognuno di noi ha il diritto e il dovere di partecipare alla valorizzazione del patrimonio culturale e di condividere la conoscenza: perseguendo per tale obiettivo, l’Accademia delle Culture e delle Scienze Internazionali (Commenda di Bisceglie Confraternita dei Cavalieri Templari Cristiani Jacques de Molay), il Club per l’UNESCO di Bisceglie e S.O.M.S. “Roma Intangibile”, insieme a APSEC Lecce, ASSA Acaya, Ass. Italoellenica di Lecce hanno organizzato una Giornata di studio nei luoghi della memoria templare. La Storia tra arte e fede 2 si è tenuta domenica 6 ottobre 2019 presso il Castello di Acaya e in Lecce presso il Museo Archeologico Faggiano e la Tipografia del Commercio.

Anche quest’anno in Acaya e in Lecce, come lo scorso anno in Ruvo di Puglia e Terlizzi, la Giornata non solamente ha potenziato e favorito lo scambio e il dialogo in ambito di scienza, educazione, e cultura tra forze associative della Città ma ha anche voluto costituire e creare vincoli sempre più significativi fra luoghi e territori, comunità e genti che rappresentano. Si è trattato di una giornata di ampia riflessione che ha indagato sulle tracce del passato comune, sulle tradizioni condivise, su storie di personalità e comunità che in un passato hanno abitato i luoghi.

Dalle ore 10:00, in Convegno presso il Castello di Acaya si sono alternate le relazioni di: Comm. Nicolantonio Logoluso, storico e già Presidente della S.O.M.S. “Roma Intangibile”, sulla Circolazione Monetaria Nel Medioevo Templare Nel Sud Italia; Maurizio Nocera, scrittore, sul Castello Di Acaia E Il Ruolo Delle Fortificazioni Nel Salento.

Ha aperto i lavori, dopo la cerimonia d’ingresso a cura di Pina Catino presidente Club per l’UNESCO di Bisceglie e i saluti dei Presidenti Pompeo Maritati - APSEC Lecce, Antonio Carlino - ASSA, l’assessore alla Cultura di Vernole.

La seconda tappa si è tenuta a Lecce, terra dei Templari, più precisamente presso il Museo Archeologico Faggiano, edificio storico privato, ubicato nel centro storico, nel quale è stato possibile ricordare attraverso ricerche, dopo anni di scavi, più di 2000 anni di storia.

Tra le innumerevoli scoperte circa varie stratificazioni, sono visibili e visitabili: un pozzo profondo dieci metri dal quale si può osservare l'acqua del fiume Idume; un pavimento presumibilmente di epoca messapica (V sec. a.C.); un ampio silos a pianta circolare utilizzato per conservare grano e derrate in epoca medievale.

Tante sono le testimonianze di tracce Templari come croci scolpite su materiale lapideo, il Fiore della vita, conosciuto come “Sesto giorno della Genesi”, un triangolo equilatero al cui centro è posto un tempio a coperturatriangolare sulla cui sommità appare una croce (probabilmente un richiamo al Tempio di Salomone) e un affresco enigmatico insieme a oggetti vari presentati del Direttore Luciano Faggiano.

L’aula a primo piano, ricca di testimonianze templari, per la prima volta ha ospitato in forma privata, la cerimonia di vestizione di un Cavaliere templare cristiano della Commenda di Bisceglie, impartito dal Gran Priore Internazionale della Confraternita Internazionale di volontariato “Jacques de MolayPoveri Cavalieri Di Cristo, fr. Massimo Civale.

Il viaggio scientifico nei luoghi della memoria si è concluso nella Tipografia del Commercio, nata nel 1926, nella quale il Direttore Alberto Buttazzo è intervenuto sulla Storia del luogo. Il testimone della relazione finale è stato passato al prof. Maurizio Nocera che ha illustrato libri di gran pregio (sua Coll. Privata) tra cui alcuni editi dall’Archivi segreti Vaticani con i facsimilari numerati (ex. la Pergamena di Chinon).

La Giornata ha goduto del Patrocinio della Regione Puglia Presidente del Consiglio, Città di Bisceglie, Lecce, Vernole, Sua Eminenza il Card. Josè Saraiva Martins, Confraternita Internazionale Poveri Cavalieri Di Cristo, S.O.M.S. regionale per la Puglia.

Lascia il tuo commento
commenti