L'appuntamento

Luca Ricci ospite delle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie

Presenta il nuovo libro Gli Invernali, La Nave di Teseo, il terzo tassello della quadrilogia delle stagioni

Cultura
Bisceglie domenica 07 novembre 2021
di La Redazione
Luca Ricci ospite delle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie
Luca Ricci ospite delle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie © n.c.

Martedì 9 novembre alle ore 19.30 Vecchie Segherie Mastrototaro ospitano Luca Ricci per la presentazione del libro Gli Invernali, La Nave di Teseo, accompagnato da Mareilla Medea Sivo (ingresso libero per accedere è necessario essere muniti di GREEN PASS informazioni 0808091021 e info@vecchiesegherie.it).

Il terzo tassello della quadrilogia delle stagioni, un romanzo dal ritmo indiavolato, ricco di dialoghi fulminanti, capace di scavare nelle ragioni più profonde che muovono gli uomini e le donne. Un editore rifiuta il romanzo di uno scrittore: niente di male, se editore e scrittore non fossero anche amici per la pelle e testimoni di nozze dei rispettivi matrimoni; un esordiente viene tenuto a battesimo da un importante e temuto critico letterario: tutto bene, se l’esordiente non si frequentasse con la ex moglie del critico; una scrittrice di romanzi rosa va a letto con il suo agente letterario: ammissibile, se scrittrice e agente non si incontrassero a colazione proprio con il marito di lei, un onesto lavoratore nel ramo della “fibra ottica” senza alcuna propensione per l’arte. E questo girotondo di personaggi che appartengono al famigerato quanto avventuroso mondo del terziario culturale non potrebbe andare in scena se non durante la “barzelletta seria” che è l’inverno romano. Un tempo li si sarebbe chiamati con ossequio “intellettuali”, oggi li guardiamo con tenerezza mentre tentano di sfangarla, tra idealismo e problemi pratici, tradimenti e atti di fede, illuminazioni e ottenebramenti. In una Roma incorniciata dalle finestre dei locali e delle case dentro cui si sverna, che “se non esistesse non andrebbe inventata”, si consuma un’impietosa schermaglia dialettica che riguarda le passioni, i sentimenti, gli affetti: la posta in gioco come sempre è la vita.

Luca Ricci, nato a Pisa nel 1974, è scrittore e drammaturgo.
Insegna scrittura. I suoi racconti sono usciti nelle antologie Attenzione! Uscita operai (Noreply 2007), Quello che c'è fra noi (a cura di Sergio Rotino, Manni 2008), Storie scellerate (a cura di Ettore Malacarne, Cabila 2009) e su riviste come «Il caffè illustrato» e «Atti impuri».

Tra i libri pubblicati: Il piede nel letto (Alacrán 2005, Premio Cocito- Montà d'Alba), L'amore e altre forme d'odio (Einaudi 2006, Premio Chiara), La persecuzione del rigorista (Einaudi 2008), Come scrivere un best seller in 57 giorni (Laterza 2009), Mabel dice sì (Einaudi 2012), I difetti fondamentali (Rizzoli

Lascia il tuo commento
commenti