Il fatto

Coronavirus, ​altro che zona arancione: in Puglia 1.245 casi. Nella Bat 62

Il consueto bollettino regionale sull'andamento del contagio

Cronaca
Bisceglie martedì 10 novembre 2020
di La Redazione
Coronavirus
Coronavirus © n.c.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi martedì 10 novembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 8.825 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.245 casi positivi: 579 in provincia di Bari, 79 in provincia di Brindisi, 62 nella provincia BAT, 318 in provincia di Foggia, 59 in provincia di Lecce, 131 in provincia di Taranto, 17 casi di residenti fuori regione.

Sono stati registrati 25 decessi: 3 in provincia di Bari, 17 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 614.181 test.

7.921 sono i pazienti guariti.

18.886 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 27.676, così suddivisi:

10.961 nella Provincia di Bari;

3.001 nella Provincia di Bat;

1.984 nella Provincia di Brindisi;

6.706 nella Provincia di Foggia;

2.012 nella Provincia di Lecce;

2.810 nella Provincia di Taranto;

202 attribuiti a residenti fuori regione.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Dichiarazione del prof. Pier Luigi Lopalco: “L’elevato numero di casi registrati oggi nella provincia di Bari è legato ad un recupero di informazioni da parte del laboratorio del Policlinico, riferite a prelievi analizzati negli ultimi cinque giorni”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco di pinto ha scritto il 11 novembre 2020 alle 11:32 :

    Dopo le 18 ho visto solo tanta gente e assembramenti in piazza Vittorio Emanuele ma i controlli dove sono Rispondi a Francesco di pinto

  • cosimo de bari ha scritto il 10 novembre 2020 alle 18:26 :

    Stamani al mercato settimanale ho visto non assembramenti ma soltanto incollamenti tra più persone. Pertanto a cosa serve la delibera per non sostare dalle ore 18 alle ore 5 del giorno successivo lungo tutte quelle vie e piazze menzionate se poi 2/3 mila persone si incollano tra loro per un quattro ore tutte 374 tratti di strade adiacenti? Rispondi a cosimo de bari

  • vincenzo ha scritto il 10 novembre 2020 alle 16:03 :

    e per la fretta hanno pure sbagliato il bollettino: i decessi sono tutti scalati per fasce di età verso il basso...per cui manca al totale quella >90...vabbè... Rispondi a vincenzo