Il fatto

Anche una studentessa della Battisti-Ferraris positiva al covid. Venerdì la sanificazione del plesso

Si tratta delle aule allocate presso la scuola di Carrara Reddito. A Bisceglie ci sono 54 positivi, di cui 6 ricoverati in ospedale e 155 persone in isolamento domiciliare.

Cronaca
Bisceglie venerdì 09 ottobre 2020
di La Redazione
Angelantonio Angarano
Angelantonio Angarano © n.c.

«Una studentessa della scuola secondaria di primo grado Battisti-Ferraris che frequenta presso il plesso “Sergio Cosmai” di Carrara Reddito (sanificato oggi solo per la parte della scuola dell'infanzia) è risultata positiva al Covid-19. La notizia si è appresa proprio nella serata di ieri».

Lo rende noto il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

«Come già accaduto per i due alunni di cui si è data notizia ieri mattina - prosegue il Sindaco -, anche la ragazza era già in isolamento domiciliare perché subito individuata come “contatto stretto” di un caso positivo, sua madre, dal Dipartimento di prevenzione della Asl Bt – Sisp di Bisceglie.

Alla luce della positività e dei conseguenti provvedimenti di isolamento domiciliare che saranno disposti dalle Autorità Sanitarie per i compagni di classe della studentessa e i docenti, la Dirigenza Scolastica della “Battisti-Ferraris” ha disposto la sospensione immediata delle attività didattiche per la giornata di domani, venerdì 9 ottobre, solo delle classi ubicate nel plesso “Sergio Cosmai” di Carrara Reddito per la necessaria sanificazione. Continuerà invece regolarmente l’attività didattica ai due plessi scolastici “Battisti-Ferraris” ubicati in via Pozzo Marrone.

Purtroppo stiamo attraversando un periodo delicato ma la nostra attenzione resta altissima e continuiamo a lavorare senza sosta, in sinergia con le Autorità sanitarie e le istituzioni scolastiche per adottare tempestivamente tutte le decisioni necessarie a tutelare la salute dei nostri bambini e dei nostri ragazzi.

In Città, ad oggi, abbiamo 54 positivi, di cui 6 ricoverati in ospedale, e 155 persone in isolamento domiciliare a scopo cautelativo.

Chiedo a tutti i nostri concittadini di collaborare con senso di responsabilità rispettando le regole, senza allarmismo ma con la dovuta prudenza. Insieme, remando tutti nella stessa direzione, con spirito di comunità, sapremo affrontare questa risalita di contagi che riguarda il territorio nazionale e regionale oltre che locale».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Anonimo Biscegliese ha scritto il 09 ottobre 2020 alle 15:21 :

    Sindaco serri I controlli c è gente che invece di restare in quarantena fiduciaria è in giro e ancora peggio gente che in attesa di risposta di tampone è al bar a prendersi il caffè... Rispondi a Anonimo Biscegliese

  • VINCENZOTATTOLI ha scritto il 09 ottobre 2020 alle 10:38 :

    INVITO LA REDAZIONE INFORMARE IL SINDACO DI BISCEGLIE CHE ALLA BASE DI OGNI INFEZIONE OCCORRE ELIMINARE O RUDURRE LE CONCAUSE E QUINDI PROCEDERE ALLA SANIFICAZIONE DELLA CITTA' MEDIANTE DISINFESTAZONI CONTINUE E RIMOZIONE DI RIFIUTI SOLIDI URBANI CHE SI RITROVANO IN OGNI ANGOLO DI STRADA, OLTRE AI POSSESSORI DI ANIMALI CHE DEVONO PULIRE E LAVARE I LUOGHI OVE GLI STESSI ANIMALI URINANO E DEFECANO. Rispondi a VINCENZOTATTOLI