L'evento

Oltre 400 persone hanno seguito la danza del sole che nasce al Teatro del Mediterraneo

La magia del Sol dell’Alba

Cronaca
Bisceglie sabato 08 agosto 2020
di Pinuccio Rana
La magia del Sol dell’Alba
La magia del Sol dell’Alba © BisceglieLive.it

Dopo il successo dell’anno scorso, torna la magia del Sol dell’Alba, il concerto orchestrale all’alba più imponente della costa adriatica italiana.

Più di 50 musicisti, l’esecuzione di alcune tra le più belle pagine della musica classica, la cornice di un teatro a picco sul mare, la suggestione del sole che sorge dal mare e la colazione da consumare insieme sono gli ingredienti della manifestazione ideata e promossa dall’Orchestra Filarmonica Pugliese, realtà musicale che ha già calcato i palcoscenici di prestigio d’Italia, e dell’agenzia di marketing Mag Communication, che gode del patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Bisceglie.

Anche quest’anno, alle prime luci del mattino di sabato 8 agosto, nello scenario del teatro Mediterraneo di Bisceglie, l’Orchestra si è esibita in una performance pensata per accompagnare lo spettatore nel passaggio dalla notte al giorno.

La particolarità del concerto è proprio questa: le prime note sono state intonate in piena notte, intorno alle 4.40 del mattino, e l’esecuzione è proseguita raggiungendo il culmine nel momento esatto in cui il sole è emerso dal mare, fino alla conclusione, quando oramai mattina. L’intento di sensibilizzare il pubblico al bello e all’incanto dell’alba sul mare è riuscito perfettamente.

Da Strauss a Verdi, da Ravel a Grieg e Suppé, i brani che sono stati eseguiti dall’orchestra, diretta dal Maestro Giovanni Minafra.

‘Un’esperienza a tutto tondo e soprattutto ‘glocal’- ha spiegato Giacomo Piepoli, direttore artistico dell'evento- che ha coinvolto vista, gusto, udito e coniugato la straordinarietà dei nostri infiniti paesaggi con la cultura e la convivialità”.

Sol dell’Alba è al suo secondo anno ed è già appuntamento attesissimo da biscegliesi e non. Il claim di quest'anno è azzeccatissimo: le tenebre che vincono sulla notte. Sogno un futuro radioso come Ravello”, ha detto il sindaco Angelantonio Angarano.

Per la sua prima edizione, quella dell’anno scorso, il concerto ha registrato sold-out con oltre 750 partecipanti, attestandosi come evento all’alba col maggior seguito di pubblico in tutta Italia. Per quest’anno, il numero dei partecipanti è stato ridotto a 400 in pieno rispetto di tutte le norme di prevenzione dell’emergenza Covid, in primis il distanziamento sociale. E, quando ormai il sole era alto nel cielo, un sospiro ed un caffè a tutti gli ospiti.

Lascia il tuo commento
commenti