Il fatto

Un amore più forte del covid-19. La storia di Antonio e Anna. Il video

Lui un pastore evangelico, lei una insegnante. Hanno coronato il loro sogno d'amore

Cronaca
Bisceglie giovedì 28 maggio 2020
di Francesco Sinigaglia
Matrimonio senza età al tempo della Fase 2
Matrimonio senza età al tempo della Fase 2 © BisceglieLive.it

In tempo di Fase 2, una coppia di anziani evangelici, un pastore e una signora che frequentava la sua chiesa, si sono innamorati profondamente e hanno deciso di sposarsi lo scorso lunedì 25 maggio 2020. I protagonisti di questa storia sono Antonio Vizzuso, pastore evangelico di Tricarico, ragioniere di 75 anni, e Anna Rana, insegnante originaria di Alberona, 70 anni, entrambi in pensione.

Si è trattato di un momento di grande speranza, nonostante le numerose difficoltà che disseminano l’attualità: un’immensa gioia per l'amore senza età. A celebrare il matrimonio è stata Giovanna Di Liddo, chiamata con affetto “sorella Jenny” dai neo sposi. Si rilascia, a seguire, la testimonianza dello sposo in occasione del matrimonio.

«Lunedì 25 maggio 2020 - Prima di ogni cosa ringrazio Dio per questo giorno che ha progettato per noi e per voi. Carissimi, volete sapere come è iniziata la mia storia d'amore con Anna?

Sono trascorsi 52 giorni da quando ho dichiarato il mio amore ad Anna e, ancora oggi, non so se stia sognando.

Nel riferire questo mio sentimento a parenti e amici, questi sono stati increduli ritenendo che avessi preso una sbandata ma posso assicurare che la nostra storia d'amore è stata voluta da Dio. Vi spiego il perché. Io e Anna ci siamo visti una volta sola. Il 23 febbraio, era domenica, le ho dato un passaggio e insieme siamo andati alla chiesa di Trani. Dopo 40 giorni, e più esattamente i primi di aprile, le ho dichiarato il mio amore telefonicamente. Ogni giorno le mandavo su WhatsApp i miei messaggi; all'incirca sono 350 giornalieri. Sono certo che sia stato un intervento divino, senza ombra di dubbio.

Intorno al 23 marzo, dalla mattina alla sera e per una settimana intera, ho sentito una gioia infinita: il mio cuore sembrava un vulcano in eruzione che lanciava lapilli in alto con grande esplosione e non ne capivo il motivo. La settimana successiva, il mio cuore continuava a battere a 1000 km all'ora ed era per Anna.

Volevo distrarmi ma il cuore continuava a battere all’impazzata: questo si ripeteva ogni giorno. Al quinto giorno, ha detto al Signore Gesù di aver capito che Anna è la donna che Dio aveva scelto per me.

A causa della pandemia, circa 20.000 matrimoni sono stati inviati; pertanto gli impedimenti burocratici si sono sovrapposti. Dal momento che non abbiamo condiviso la convivenza, abbiamo optato per il matrimonio. Come molti sanno, Dio ha voluto per le sue creature il fidanzamento e il matrimonio: nella parola sta scritto “Chi ha trovato moglie ha trovato una buona cosa ed ha ottenuto un favore dall'eterno” (Prov. 18:22).

Dulcis in fundo, grazie alla sorella Jenny, abbiamo visto una villa che abbiamo subito apprezzato e, dopo aver concordato il prezzo, l'abbiamo comprata per vivere qui a Bisceglie. La padrona della casa, a nostra insaputa, è una sorella in Cristo che frequenta la comunità evangelica di Trani dove, per molti anni, ho predicato. Ringrazio Dio per tutto e per aver esaurito le mie preghiere e le mie suppliche di affidarmi a una donna adatta a me.

Benedico tutti nel nome di Gesù affinché conceda pace, forza, salute, coraggio e amore come nostro Signore ci insegna e dona.»

Si ringrazia l’art promoter Isabella Di Liddo per la collaborazione. Le foto sono a cura di Angelo Maggi che ha realizzato il video disponibile al link:


Lascia il tuo commento
commenti