La ricorrenza

“Storie&Stoffe”, la Sartoria Sociale della Caritas: ieri ed oggi

Compie un anno il progetto della Caritas di Bisceglie

Cronaca
Bisceglie martedì 19 maggio 2020
di La Redazione
“Storie&Stoffe”, la Sartoria Sociale della Caritas: ieri ed oggi
“Storie&Stoffe”, la Sartoria Sociale della Caritas: ieri ed oggi © n.c.

Era il 18 maggio 2019: la Sartoria Sociale “Storie&Stoffe” della Caritas si presentava alla cittadinanza con una mostra dei suoi lavori realizzati in soli tre mesi da alcune volontarie.

Con un progetto promosso dalla Caritas di Bisceglie e realizzato dalla Coop. “Mi Stai a Cuore”, dall’impresa sociale “Terre Solidali” , nella Sartoria Sociale si è riuscito ad operare una “magia”: la grande creatività e le competenze spesso nascoste di persone con storie diverse, unite aduna scelta oculata di capi di abbigliamento conferiti all’Emporio Caritas hanno permesso di far rinascere tessuti ed altri capi. “Recuperiamo insieme e generiamo solidarietà” è il motto che ha guidato le volontarie.

In un anno altre volontarie si sono avvicinate,con altre competenze, hanno arricchito la Sartoria e tante nuove attività sono state realizzate.

Grande successo hanno riscontrato i laboratori presso le scuole elementari per la realizzazione di oggetti e bigliettini augurali per Natale. Tanti bambini hanno potuto realizzare manufatti con le stoffe ed i loro lavori, presentati nei mercatini di Natale, hanno permesso di raccogliere un contributo che, durante la pandemia, è stato una manna dal cielo per i bisogni aumentati della Caritas.

La Sartoria non si è fermata durante la pandemia, ma ha realizzato le mascherine così necessarie da distribuire a volontari ed utenti che, in maniera sempre crescente, hanno bussato alle porte delle Caritas parrocchiali ecittadina. Tale lavoro continua tuttora.

Per i bambini che già conoscevano le volontarie, è stato preparato un tutorial per realizzare un bigliettino di auguri per la festa della mamma: accolto favorevolmente dalle maestre, è stato seguito da tanti bambini a casa!

Contestualmente le creative volontarie si sono avvicinate all’upcycling : è quel processo di riuso e conversione migliorativi che si applica a prodotti dismessi dando nuova vita allo scarto grazie ad un design intelligente. Sono così nati i capi nuovi realizzati dalle volontarie attuali: pantaloni, gonne, camicie e tshirt , shopper dipinte a manocon arte sapiente che rende ogni capo unico ed interessante anche dal punto di vista estetico, emotivo nonché economico. Si può anche richiedere un disegno personalizzato!

Capi di abbigliamento ed oggettistica (segnalibri, finger puppets, portacellulari, portatablet, etc) possono essere visionati nella pagina fb (Storie&Stoffe) e instagram della SARTORIA.

Sono stati realizzati dei lavori a tema anche insieme ad associazioni: creazioni in occasione della mostra su Gianni Rodari con la Biblioteca “L’isolachenoncè” presso Universo Salute; le shopper per l’AIDO (Associazione Donatori di organi), sempre in occasione della festa della mamma.

Ci si augura di poter al più presto realizzare una nuova mostra ed aprire le porte della nostra Sartoria ai visitatori incuriositi. Nel frattempo chi volesse dare un’occhiata, può telefonare al numero 23484776841 e prendere un appuntamento.

Lascia il tuo commento
commenti