L'intervento

​Angarano: « il Covid-19 non ci può impedire di vivere intensamente il Venerdì Santo»

Le parole commosse del Sindaco ripensando al blocco della Processione dell'Incontro

Cronaca
Bisceglie venerdì 10 aprile 2020
di La Redazione
Processione dell'Incontro - Il Bacio
Processione dell'Incontro - Il Bacio © n.c.

«Cari concittadini, Oggi ci saremmo dovuti incontrare in piazza come ogni Venerdì Santo per quello che non è una retorica rievocazione, ma il rito che in tanti portiamo nel cuore, l’Incontro. Stamattina non ci sarà gente in piazza, non ci sarà gente sui balconi, non attenderemo insieme il lento incedere delle statue della Madonna Addolorata e di Gesù.

Il silenzio non ci sarà solo nei momenti che precedono l'incontro e nell’ultimo saluto tra Maria e suo figlio, quando la folla commossa ferma quasi il proprio respiro. Il silenzio pervaderà la piazza tutta la mattinata. Questo mi rattrista molto. Ma il Covid-19 non ci può impedire di sentirci vicini, di sentirci uniti, di vivere intimamente ma ancor più intensamente questo Venerdì Santo, come se fossimo in piazza. Lì, come ogni anno, insieme, a trattenere il fiato quando le statue si sfiorano, nel commosso e composto raccoglimento. Vi stringo forte in un ideale abbraccio».

E' quanto scrive il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 11 aprile 2020 alle 21:06 :

    Sono molto scettico sull'ottimismo verso il web che si è diffuso anche tra i preti. La vita virtuale non potrà mai sostituire il contatto fisico, personale. È un cattivo surrogato e come tale va considerato. Rispondi a Marco

  • Franco ha scritto il 11 aprile 2020 alle 11:11 :

    Questa sottrazione concorre a una strisiciante “protestantizzazzione” della fede ridotta a sermone, a rito, addirittura a scenografia. Rispondi a Franco