Il caso

​Caso Tari, Spina: «Cartelle pazze per pescare a strascico soldi non dovuti​»

L'appello lanciato dal Consigliere comunale di opposizione

Cronaca
Bisceglie domenica 16 febbraio 2020
di La Redazione
Il caso Tari
Il caso Tari © n.c.

«Attenzione alle bufale dell’amministrazione Angarano: non pagate le sanzioni degli avvisi Tari».

E' l'appello lanciato dal Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina.

«Angarano & C. - aggiunge - applicano norme di un finto regolamento Tari 2019 non esistente perché annullato dal TAR Puglia, grazie alla puntuale azione di controllo dell’opposizione. Le bugie dell’amministrazione Angarano, coperte da organi non politici, continuano a produrre conseguenze devastanti per la legalità e le tasche dei cittadini. Per coprire i paurosi buchi e disservizi dell’igiene urbana, ormai si inviano cartelle pazze per pescare a strascico soldi non dovuti, approfittando dell’ingenuità’ dei cittadini più indifesi. Anche questa volta non passano».


Lascia il tuo commento
commenti