Le iniziative

​"Star bene a scuola: relazioni, conflitti, emozioni"​, le iniziative della scuola Monterisi

Fitta rete di incontri nell'ambito del Piano d'azione e prevenzione al bullismo e al cyberbullismo

Cronaca
Bisceglie mercoledì 12 febbraio 2020
di La Redazione
Cyberbullismo
Cyberbullismo © n.c.

Il 7 febbraio 2017 si è tenuta la “Prima Giornata nazionale contro il bullismo a scuola”. Da quella data tantissime sono state le iniziative per contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo nelle scuole.

Se ne è parlato e se ne parla tanto cercando nel contempo di attivare azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e cyberbullismo. Lo stesso MIUR a partire dalla nota n°2519/2015 che dettava le Linee di orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e cyberbullismo ha iniziato un percorso per coinvolgere il mondo della scuola e le famiglie. La legge del 29 maggio 2017, n° 71 Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo, dispone che tutto il personale scolastico si impegni in una costante osservazione del comportamento degli alunni e degli studenti nominando fra i docenti un referente per il coordinamento, la prevenzione e il contrasto del bullismo e cyberbullismo, due fenomeni che hanno in comune atti di violenza, prevaricazione, e molestie con la sola differenza che mentre il primo avviene in spazi limitati e agisce sempre dinanzi ad un pubblico, il secondo tramite mezzi elettronici come le e- mail, le chat, i blog, i telefoni cellulari, i siti web o qualsiasi altra forma di comunicazione riconducibile al web, garantisce un anonimato, permane nel tempo ed è rivolto ad un pubblico privato.

È proprio la Legge 107/2015 che ha riconosciuto, in capo alle amministrazioni scolastiche, una vasta autonomia nelle scelte che concernono gli insegnamenti, le attività curricolari ed extracurricolari, le finalità educative ed organizzative, predisponendo un’analitica definizione del “Piano Triennale dell’Offerta Formativa”. Recependo la L107/2015 e il progetto Generazioni Connesse la Scuola Media "R. Monterisi" ha elaborato il proprio Piano d'azione e prevenzione al bullismo e al cyberbullismo.

Il Piano prevede il coinvolgimento del Comune di Bisceglie, del Centro Antiviolenza di Trani, della Polizia di Stato del Commissariato di Barletta, della Polizia Postale di Bari e dei Carabinieri della Legione di Puglia secondo un fitto calendario di incontri partiti nel mese di gennaio che termineranno venerdì 13 marzo con il progetto "Star bene a scuola: relazioni, conflitti, emozioni". Tra le finalità primarie del Piano che la Scuola Monterisi si propone di realizzare, emerge quello di assicurare la prevenzione della violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione.

Ecco gli incontri collegati al piano di prevenzione e contrasto al bullismo e cyberbullismo della Scuola Monterisi.

Mercoledì 12 febbraio: ore 10-12 Centro Antiviolenza di Trani

Giovedì 13 Febbraio : ore 11-12.30 Polizia di Stato del Commissariato di Barletta

Venerdì 14 Febbraio: 9.00-12 Comune di Bisceglie, dott.ssa A.Bonasia

Lunedì 17 febbraio: 9-11 Carabinieri della Legione di Puglia

2 e 13 marzo: Comune di Bisceglie

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 12 febbraio 2020 alle 10:36 :

    I genitori mettono nelle mani di figli more più piccoli strumenti infernali come i cellulari, che permettono accessi a siti di pornografia e poi si lamentano per il cyberbullismo. Magari sarebbe meglio se facessero un esame di coscienza prima, su come vogliono educare i loro figli. Rispondi a Maria P.