La riunuone

Seduta di consiglio sugli emendamenti alla nota di aggiornamento al Dup

L’iter di riadozione degli atti proseguirà con il consiglio comunale per l’approvazione del Dup definitivo e aggiornato e con una seduta dedicata al bilancio di previsione 2019-2021

Cronaca
Bisceglie martedì 21 gennaio 2020
di La Redazione
Il Consiglio comunale di Bisceglie
Il Consiglio comunale di Bisceglie © BisceglieLive.it

“La seduta di consiglio comunale di ieri è stata incentrata sulla discussione degli emendamenti alla nota di aggiornamento al documento unico di programmazione, segno di massimo rispetto delle prerogative di tutti i consiglieri. Il regolamento di contabilità in vigore a Bisceglie, infatti, non prevede gli emendamenti alla nota di aggiornamento al Dup né una seduta specifica e dedicata sulla loro discussione. Continuiamo così a seguire la procedura di riadozione del bilancio di previsione 2019-2021, che ribadiamo essere sano e corretto non essendo mai stato messo in discussione né da Tar né da Consiglio di Stato, e dei relativi allegati, nella maniera più garantista possibile, seguendo scrupolosamente quanto indicato dalla magistratura contabile".

Lo ha dichiarato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano dopo la seduta di consiglio comunale del 20 gennaio.

"Sono totalmente infondate e fuorvianti, pertanto - prosegue il Sindaco -, le ipotesi di dissesto finanziario messe in giro dalle opposizioni. Così come spiace constatare che, in una seduta che era dedicata proprio alle prerogative di tutti i consiglieri e soprattutto dell’opposizione e dei ricorrenti al Tar, questi ultimi ancora una volta abbiano scelto la strada dell’ostruzionismo fine a sé stesso, preferendo ancora una volta abbandonare l’aula dopo aver parlato esclusivamente di scioglimento del consiglio comunale. L’iter di riadozione degli atti proseguirà con la fissazione della data del consiglio comunale per l’approvazione del Dup definitivo e aggiornato per poi portare in consiglio comunale il bilancio di previsione 2019-2021, ultimo passaggio della procedura di rinnovazione degli atti”.

Lascia il tuo commento
commenti