Il fatto

Carambola di auto sulla Bisceglie-Corato, ferita una donna di 35anni

Coinvolte due auto che viaggiavano in direzione di Corato

Cronaca
Bisceglie mercoledì 08 gennaio 2020
di La Redazione
Carambola di auto sulla Bisceglie-Corato
Carambola di auto sulla Bisceglie-Corato © BisceglieLive.it

A giudicare dalle immagini di ciò che resta delle auto coinvolte, l'incidente avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 8 gennaio 2020, poteva finire in tragedia.

Invece, fortunatamente, il bilancio è di una donna ferita ed un uomo contuso.

E' accaduto tutto poco prima delle 14, sulla provinciale che collega Bisceglie con Corato, all'altezza del cavalcavia che supera l'Autostrada. L'esatta dinamica dell'incidente sarà determinata dai Carabinieri sulla base delle risultanze degli accertamenti eseguiti sul posto. Al momento, da una prima sommaria ricostruzione, sembra che le auto, una Fiat Punto ed una Seat Altea, stavano viaggiando entrambe in direzione Corato. Superato il ponte dell'autostrada, la Fiat Punto si è posizionata al centro strada per svoltare a sinistra verso un complesso residenziale posizionato proprio nei paraggi. L'uomo a bordo della Seat è sopraggiunto travolgendo la Fiat che si è rivoltata diverse volte su se stessa finendo la propria corsa contro un palo dell'illuminazione.

La donna, una 35enne di Bisceglie, è rimasta incastrata all'interno dell'abitacolo ed è stata estratta dal finestrino da un automobilista che si è fermato a prestare soccorso. La donna, sempre cosciente, è stata trasportata d'urgenza in ospedale al Bonomo di Andria. Mentre l'uomo a bordo della Seat, un 70enne di Corato, ha riportato solo lievi ferite.

Sul posto, oltre ai Carabinieri di Bisceglie, anche un'ambulanza del 118.

Si tratta dell'ennesimo incidente in un tratto di strada estremamente pericoloso. E', infatti, un rettilineo che induce alla velocità, pur in presenza di numerosi incroci con strade poderali e con insediamenti residenziali. Da anni i residenti invocano l'istallazione di dissuasori di velocità e telecamere di sorveglianza.

Lascia il tuo commento
commenti