Il fatto

Abbattimento barriere architettoniche, Bisceglie ottiene finanziamento regionale di 10mila euro

Il Sindaco Angarano: “È un passo importante per garantire maggiore inclusione, sicurezza e una migliore qualità della vita”

Cronaca
Bisceglie sabato 28 dicembre 2019
di La Redazione
Barriere architettoniche
Barriere architettoniche © n.c.

Il Comune di Bisceglie ha ottenuto un finanziamento di 10mila euro dalla Regione Puglia per la redazione del Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche (Peba).

Obiettivo del Peba è garantire alle persone con disabilità un elevato grado di accessibilità e visitabilità degli edifici pubblici, nonché di quelli privati di interesse pubblico e degli spazi urbani pubblici. Attraverso l’attuazione di tre fasi, l’analisi dello stato di fatto, la progettazione accessibile e la programmazione degli interventi, il Peba di fatto è lo strumento in grado di consentire alle amministrazioni comunali la programmazione, sia economica che organizzativa, dell’intera operazione di eliminazione delle barriere architettoniche.

“Questo finanziamento rientra nella capacità della nostra amministrazione di guardare lontano e di dotarsi degli strumenti necessari per pianificare un futuro migliore”, sottolinea il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “È un passo importante per garantire maggiore inclusione, sicurezza e una migliore qualità della vita all’intera Comunità e in particolare a persone con disabilità, che riscontrano ancora oggi disagi nella fruizione non solo degli edifici pubblici o di interesse pubblico ma anche nell’ambito urbano, in spazi pubblici come strade, piazze, parchi, giardini. Coinvolgeremo le associazioni e i Cittadini per un censimento dettagliato degli edifici e degli spazi urbani che necessitano di interventi, affinché si possa procedere ad una programmazione puntuale”.

Il Comune di Bisceglie è tra i dieci Comuni con popolazione superiore a 30mila abitanti che sono stati finanziati in Puglia, insieme a Taranto, Lecce, Brindisi, Ostuni, Monopoli, Gravina in Puglia, Molfetta, Barletta e Francavilla Fontana.

“Questo risultato è stato possibile grazie alla tempestività e completezza con la quale gli Uffici hanno inviato la candidatura. Un emblema di attenzione e professionalità dei funzionari”, ha puntualizzato il Sindaco Angarano. “E una citazione la merita il consigliere Francesco Carelli, delegato all’analisi e allo studio di iniziative di promozione del benessere e di eliminazione delle barriere architettoniche, che con sensibilità non ha fatto mancare il suo apporto”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco Russo ha scritto il 28 dicembre 2019 alle 08:25 :

    sono anni che si segnala l'abbattimento delle barriere architettoniche ,anni di menefreghismo si sono succedute diverse amministrazioni NIENTE ,ora e merito delle analisi di Carelli (per favore)...........10000 euro sono una sciocchezza non servono neanche per un marciapiede di 50 metri. Rispondi a Franco Russo