L'incontro

​Ordine al Merito della Repubblica Italiana​, gli insigniti della Bat si incontrano a Bisceglie

Sulla terrazza della struttura biscegliese “Hotel Salsello”

Cronaca
Bisceglie venerdì 20 settembre 2019
di La Redazione
​Ordine al Merito della Repubblica​, gli insigniti della Bat si incontrano a Bisceglie
​Ordine al Merito della Repubblica​, gli insigniti della Bat si incontrano a Bisceglie © BisceglieLive.it

Mercoledì 18 settembre, presso la terrazza della struttura biscegliese “Hotel Salsello”, gli insigniti O.M.R.I. (Ordine al Merito della Repubblica Italiana), aderenti all'associazione ANCRI Bat Canusium (Associazione Nazionale Cavalieri della Repubblica Italiana), intitolata al Cav. “Francesco Acquaviva” e presieduta dal Cav. Cosimo Sciannamea (sez. territoriale BAT), unitamente alla presenza delComm. Pasquale D’Addato (Consigliere Sezionale e Presidente dell’Associazione di Mutuo Soccorso “Roma Intangibile” cittadina), del cav. Pierpaolo Sinigaglia (Assistente Governatore Rotary Zona 6), del cav. Bartolomeo Sasso (titolare Salsello e socio insignito associazione), del cav. Angelo Iacovazzi (giornalista televisivo presso Quotidiano di Puglia spa, Generale Aereonautica in quiescenza), oltre ad altri insigniti provenienti dall'intera provincia Bat e Bari, hanno aperto le porte associative ai cavalieri Antonio Povia (già Presidente della sezione Carabinieri in pensione di Bisceglie) e Franco Pompilio (ex comandante della sezione Polstrada di Trani).

A suggellare questo momento è stata importante la presenza del sindaco di Bisceglie, dott. Angelantonio Angarano. Nella cerimonia è stato coinvolto il neo allenatore dell'A.S. Bisceglie, Rodolfo Vanoli, per un saluto valido come occasione propizia da parte dei presenti per porgere al mister gli auguri di buon lavoro a proposito dell’avvio del campionato di calcio. Vanoli, in più, ha dichiarato di essere allenatore di un ottimo gruppo calcistico che sta costruendo attraverso l’impegno integrativo fra italiani e stranieri.

I presenti hanno espresso congratulazioni e felicitazioni agli insigniti aderenti dell'Associazione ANCRBat Canusium ribadendo che «Essere un cavaliere significa continuare a essere degni dell'onorificenza ricevuta attuando sempre comportamenti etici, basati su principi valoriali e morali, così da per poter trasmettere ai nostri giovani quei sentimenti di fedeltà alle Istituzioni, di rispetto per le leggi e l'amore per la Patria».

Lascia il tuo commento
commenti