Il caso

​Galantino: «Ora che sono fuori dai 5 Stelle posso combattere per i biscegliesi». E scrive a Salvini

Interrogazione al Ministro dell’Interno sulla questione sicurezza in città

Cronaca
Bisceglie sabato 13 luglio 2019
di La Redazione
Davide Galantino
Davide Galantino © n.c.

Il deputato-militare di Bisceglie Davide Galantino interroga il Ministro dell’Interno Matteo Salvini in seguito alle vicende che hanno colpito la città negli ultimi tempi.

«In poco più di un anno nella sola città di Bisceglie ci sono state ben 4 sparatorie e l’esplosione di una bomba. Non possiamo attendere l’ennesima tragedia, occorre agire subito». Lo afferma Davide Galantino, parlamentare biscegliese alla Camera dei Deputati.

«Seguo costantemente le vicende che toccano la città di Bisceglie e avevo già deciso di interrogare il Ministro. Dopo l’uscita dal M5S sono finalmente libero di esercitare le mie funzioni nell’esclusivo interesse dei cittadini e del territorio che rappresento, cosa che non mi era concessa nel gruppo di cui facevo parte, nel quale le dinamiche interne azzeravano quasi totalmente ogni iniziativa, riducendo il ruolo di parlamentare ad un algido pigia-bottoni.»

«E’ importante far sentire i cittadini al sicuro – continua il deputato – e le ultime operazioni di arresto che ci sono state nella città di Bisceglie, hanno colpito duramente la criminalità organizzata. Tuttavia credo che si debba agire in maniera più concreta.

C’è chi continua le battaglie in difesa dell’immagine del proprio partito politico (vedasi attacchi al Presidente della Regione Puglia in merito alla vicenda dell’ospedale), io continuerò a difendere solo ed esclusivamente i cittadini» conclude il deputato.

Lascia il tuo commento
commenti