L'intervento

Emiliano: «Chiediamo al Ministero una deroga per tenere aperto il Punto Nascita»

​Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato a Bisceglie al Consiglio comunale monotematico

Cronaca
Bisceglie mercoledì 10 luglio 2019
di La Redazione
Michele Emiliano in Consiglio comunale a Bisceglie
Michele Emiliano in Consiglio comunale a Bisceglie © n.c.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato ieri a Bisceglie al Consiglio comunale monotematico sul "Piano riordino ospedaliero".

“Stamattina (ieri per chi legge, ndr) - ha detto Emiliano - ho trasmesso una nota al direttore generale del Ministero della Salute per insistere sulla nostra richiesta di deroga per tenere aperto il punto nascita di Bisceglie.

Purtroppo nell'ultima riunione che si è verificata qualche settimana fa, il Ministero ha preteso la chiusura del punto nascita per una serie di ragioni legate al numero dei parti e anche ad alcune modalità, un certo eccesso di parti cesarei, che probabilmente hanno inciso su questo diktat da parte del Ministero.

Ieri abbiamo attivato anche tutti i deputati del territorio, l'onorevole Boccia, l'onorevole Galantino e gli altri deputati interessati a questa specifica vicenda, e mi auguro che questo concerto, compresa la deliberazione del Consiglio Comunale di oggi, possa contribuire a convincere il Ministero, che sta anche rivedendo i parametri dei punti nascita, a non essere così rigido come ha fatto fino ad oggi.

Questa decisione non spetta alla Regione, noi avevamo chiesto la deroga per il punto nascita di Bisceglie che non c'è mai stata concessa a differenza di altri punti nascita della regione che noi avevamo considerato equiparati.

E quindi mi auguro che questa vicenda si possa concludere nel modo auspicato da tutta la cittadinanza biscegliese e dalla Regione Puglia”.

Il presidente Emiliano nel corso del suo intervento in Consiglio comunale ha spiegato che una delle ragioni principali in difesa del punto nascita di Bisceglie è la presenza del reparto di rianimazione che rende questo presidio estremamente sicuro.

Lascia il tuo commento
commenti