Il fatto

Cade da impalcatura di 3 metri e si perfora una arteria lombare, biscegliese salvato al "Bonomo"

Allertati dall'esito dell'esame diagnostico, i medici di pronto soccorso di Bisceglie hanno contattato la Radiologia Interventistica dell'ospedale di Andria, diretta dal dott. Maiorano, dove è stata eseguita una embolizzazione

Cronaca
Bisceglie giovedì 20 giugno 2019
di La Redazione
Intervento in ospedale
Intervento in ospedale © n.c.

Questa è una storia di ordinaria amministrazione in ospedale, è la storia di una collaborazione continua e costante tra i diversi ospedali della Asl Bt, ma è anche una storia che merita di essere raccontata perché un intervento salvavita è stato eseguito in tempi rapidi e con successo.

Un uomo di 55 anni oggi è arrivato al Pronto Soccorso dell'ospedale di Bisceglie, diretto dal dottor Luigi Papa, dopo essere caduto da una impalcatura di tre metri: un esame radiografico ha messo in evidenza un ematoma al gluteo sinistro che continuava a sanguinare. Allertati dall'esito dell'esame diagnostico, i medici di pronto soccorso hanno contattato la Radiologia Interventistica dell'ospedale Bonomo di Andria, diretta dal dottor Michele Maiorano, dove è stata eseguita una embolizzazione del ramo arterioso lombare: «era presente un importante sanguinamento e siamo intervenuti risolvendo rapidamente il problema - dice Maiorano - si è trattato di un intervento che ha sicuramente evitato diversi importanti disagi, a cominciare dalle trasfusioni».

«Una storia di rete e collaborazione - dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt - un esempio di quello che avviene quotidianamente in realtà ospedaliere che, nonostante i disagi e le difficoltà, sono in grado di raccontare e sostenere pagine belle di sanità pubblica».

Lascia il tuo commento
commenti