L'incontro

Il governo della Provincia Bat tra luci e ombre

L'intervento dell'ex Presidente Francesco Spina

Cronaca
Bisceglie mercoledì 12 giugno 2019
di La Redazione
Francesco Spina
Francesco Spina © n.c.

Ieri la Provincia di Barletta-Andria-Trani ha compiuto 10 anni. In occasione di questa ricorrenza si è tenuta una cerimonia di commemorazione a cui sono stati invitati tutti gli ex presidenti, assessori, consiglieri provinciali. Tra questi anche Francesco Spina, che ha governato il territorio provinciale subentrando a Francesco Ventola.

Ecco il testo del suo intervento nel corso dell'incontro:

«Ho aderito con piacere all’invito rivoltomi a partecipare, quale ex presidente della Provincia BAT, all’annullo filatelico voluto da Poste italiane nel decennale della fondazione della Provincia di Barletta Andria Trani. Nel mio intervento ho evidenziato le grandi difficoltà che presentavano le province nel periodo in cui sono stato eletto presidente: risorse economiche ridotte a un terzo, dipendenti che chiedevano la mobilità nel pericolo della soppressione dell’Ente e servizi da garantire nella stessa misura di prima, ivi compresi quelli relativi alla manutenzione delle strade provinciali e degli istituti scolastici di competenza provinciale.

Ho citato i momenti più belli del mio mandato come quelli relativi all’esecuzione dei lavori delle strade provinciali Andria-Trani e Andria-Bisceglie, nonché quelli relativi al salvataggio dello storico Istituto tecnico agrario “Umberto I”, nel quale si è svolta la manifestazione odierna, per il quale riuscii ad ottenere, dopo un percorso durato tanti anni, il provvedimento di statalizzazione, che ne ha garantito la sopravvivenza.

Ho ringraziato oltre i dipendenti della provincia che hanno garantito sempre il normale funzionamento dell’ente, anche i sindaci, i consiglieri provinciali e i consiglieri comunali che hanno assicurato in questi anni risultati straordinari sul territorio, andando con il cuore ben oltre le logiche di appartenenza politica e anteponendo l’interesse della comunità provinciale.

Lascia il tuo commento
commenti