Il progetto

Acquisto di 4 autobus a metano, il Comune di Bisceglie partecipa al bando Smart Go City

Il sindaco Angarano: “I nostri autobus urbani non vengono sostituiti da circa 20 anni e sono in condizioni precarie, necessario il rinnovamento”

Cronaca
Bisceglie martedì 04 giugno 2019
di La Redazione
Acquisto di 4 autobus a metano
Acquisto di 4 autobus a metano © n.c.

Il Comune di Bisceglie ha inviato la propria candidatura al bando regionale Smart Go City con l’obiettivo di ottenere un finanziamento utile all’acquisto di quattro autobus a metano con i quali sostituire l’intero parco mezzi comunale. Lo rende noto il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

“I nostri autobus urbani non vengono sostituiti da circa 20 anni, sono in condizioni precarie e non in linea sia con le più recenti classi di conformità alle norme vigenti in materia di emissioni di inquinanti in atmosfera, sia con gli standard di gestione del servizio richiesti per assicurarne qualità e affidabilità”, ha aggiunto il primo cittadino. “È opportuno quindi pensare ad un rinnovamento che possa, da un lato, consentire di rendere più efficiente il trasporto pubblico e, dall’altro, di avere un minor impatto ambientale con una riduzione dell’emissioni di carbonio e un beneficio alla qualità dell’aria”.

“La candidatura al bando Smart Go City è un’opportunità importante coerente con una nuova visione della mobilità urbana in chiave sostenibile”, ha aggiunto Angelo Consiglio, vicesindaco e assessore alla mobilità del Comune di Bisceglie. “Sin dall’inizio del mandato il nostro indirizzo è stato chiaro: incentivare la mobilità sostenibile, per una Città con meno smog, traffico e disagi. In questa direzione va l’organizzazione delle Domeniche ecologiche, la messa in sicurezza delle piste ciclabili, la ztl in via la spiaggia e la nuova viabilità al porto con l’obiettivo di chiudere al traffico anche via Nazario Sauro nelle ore serali in estate. Siamo al lavoro, inoltre, per l’avvio di un progetto che, attraverso la distribuzione di kit, consenta il monitoraggio in zone specifiche dei chilometri percorsi in bicicletta, così da poter dare premialità agli utenti, coinvolgendo il commercio di prossimità. Per la prima volta nella storia di Bisceglie abbiamo istituito un capitolo in bilancio per donare le biciclette ai 14enni”, ha concluso il vicesindaco di Bisceglie.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • fusti gator ha scritto il 04 giugno 2019 alle 06:49 :

    l'uso della scheda, consente inoltre il conteggio degli utilizzi della bici Rispondi a fusti gator

  • fusti gator ha scritto il 04 giugno 2019 alle 06:45 :

    donare le biciclette, bella pensata, così se le vendono per le sigarette, una scheda telefonica, un po di fumo o peggio! si potrebbe richiedere che siano portate una volta all'anno a un punto di verifica, per controllare l'effettivo possesso del mezzo, o forse è più indicata una scheda personale( quella del codice fiscale ), per il ritiro temporaneo gratuito di una bici da una rastrelliera, prevedendo un adeguato servizio di manutenzione, che chissà come le disastrano! Rispondi a fusti gator