L'appuntamento

1.500 studenti in marcia e un concerto per ricordare le vittime innocenti di mafia

Il 21 marzo il Comune ha promosso le iniziative finalizzate a promuovere la cultura della legalità e il ricordo di chi ha sacrificato la propria vita nella lotta alla criminalità

Cronaca
Bisceglie mercoledì 20 marzo 2019
di La Redazione
La scuola in marcia contro le mafie
La scuola in marcia contro le mafie © n.c.

Giovedì 21 marzo, in occasione della XXIV edizione della Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera, il Comune di Bisceglie ha patrocinato e promosso importanti iniziative finalizzate a promuovere, soprattutto tra le giovani generazioni, la cultura della legalità e il ricordo di chi ha sacrificato la propria vita nella lotta alla criminalità. La giornata sarà associata in particolare alla memoria di Sergio Cosmai, biscegliese assassinato nel 1985 dalla ‘ndrangheta.

Al mattino ci sarà una marcia che coinvolgerà circa 1.500 studenti del Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci”, dell’IISS “Sergio Cosmai”, dell’IISS “Giacinto Dell’Olio” e della scuola secondaria di primo grado “Riccardo Monterisi”. Il corteo, organizzato dalle scuole, partirà alle ore 8.30 da via Gandhi e si snoderà lungo via Cala dell’Arciprete, via Giuliani, via Veneziano, viale Calace, corso Umberto I, piazza Regina Margherita, via Marconi e piazza Vittorio Emanuele II. Giunti nei pressi della magnolia dedicata a Sergio Cosmai, intorno alle ore 10, gli studenti leggeranno i nomi delle vittime innocenti delle mafie.

Alle ore 9 e alle 11, inoltre, al teatro Politeama Italia, si terrà il concerto intitolato “Musica e Legalità” organizzato dalla Fondazione Biagio Abbate e aperto agli studenti delle scuole secondarie della città. Diretti dal Maestro Benedetto Grillo, i musicisti dello “Storico Premiato Gran Concerto Bandistico Biagio Abbate – Città di Bisceglie” interpreteranno brani di celebri film dedicati al tema della lotta alla mafia.

Alle iniziative parteciperanno il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano, assessori e consiglieri comunali, le Autorità civili e militari del territorio e la prof.ssa Tiziana Palazzo, vedova del compianto Sergio Cosmai.

“Alla memoria e alla divulgazione degli insegnamenti delle vittime innocenti di mafia, nel nostro caso con un pensiero particolare per il nostro concittadino Sergio Cosmai, è importante unire la promozione di valori e principi sani, che mettano al centro la legalità, il rispetto della legge e delle regole, delle istituzioni e degli uomini dello Stato”, ha sottolineato il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

“Da Bisceglie si leva un forte ‘no alla mafia’ ed è significativo che il messaggio provenga dai giovani”, hanno sottolineato Tonia Spina e Vittoria Sasso, assessori del Comune di Bisceglie con deleghe, rispettivamente, a cultura e politiche scolastiche. “Come amministrazione comunale abbiamo il dovere di sostenere queste iniziative che siano seme per una società migliore”, hanno concluso i due assessori comunali.

In serata, sempre il 21 marzo, lo “Storico Premiato Gran Concerto Bandistico Biagio Abbate – Città di Bisceglie” si esibirà anche nell’iniziativa organizzata dal Comando Legione Carabinieri Puglia all’auditorium del Quartier Generale del Comando Scuole Aeronautica Militare III^ Regione Aerea, a Bari-Palese.

Lascia il tuo commento
commenti