L'intervento

​Ruggieri insiste: «Hanno goffamente mascherato una manifestazione no-vax»

Nuovo attacco da parte del Consigliere comunale biscegliese

Cronaca
Bisceglie martedì 19 marzo 2019
di La Redazione
Peppo Ruggieri
Peppo Ruggieri © BisceglieLive.it

Nuova puntata della disputa tra il Consigliere comunale Peppo Ruggieri ed i genitori che hanno manifestato nei giorni scorsi davanti ad una scuola in via Carrara Reddito per la vicenda dell'interpretazione di legge sull'obbligo vaccinale.

Oggi torna a parlare il Consigliere comunale che, in una nota, controreplica:

«Le informazioni acquisite a seguito di colloquio con la Asl competente indicano come tutti i genitori abbiano avuto il tempo di intraprendere sin dal 2017, qualora ne avessero avuto davvero intenzione, i percorsi informativi in tempo utile per arrivare alla data del 10 marzo - termine ultimo per effettuare le vaccinazioni - in regola e di come i non adempienti siano stati correttamente convocati, anche più volte.

E’ utile anche precisare che, come da disposizioni regionali, tutti i soggetti a rischio di allontanamento abbiano sempre avuto diritto all’accesso alle vaccinazioni in via prioritaria e immediata, quindi senza prenotazione e rischio di code o attese.

La pretesa di mascherare goffamente una manifestazione no-vax nei pressi di una scuola, quindi, non cambia la sostanza dei fatti. L'interpretazione della norma, fornita dai protestatari e dai loro rappresentanti, è forzata, strumentale ad un uso ideologico e, soprattutto, non tiene conto dei veri valori in gioco.

Quindi si rinnova piena solidarietà ai dirigenti scolastici che responsabilmente mettono in atto a norma di legge i provvedimenti in difesa della salute pubblica.

Lascia il tuo commento
commenti