La novità

Domenica 24 febbraio il centro di Bisceglie è chiuso alle auto

Si tratta della prima delle “Domeniche ecologiche”. Il sindaco Angarano e il vicesindaco Consiglio: «Iniziativa finalizzata a ridurre l’inquinamento, migliorare la qualità della vita e sostenere il commercio locale»

Cronaca
Bisceglie sabato 23 febbraio 2019
di La Redazione
Domeniche Ecologiche a Bisceglie
Domeniche Ecologiche a Bisceglie © n.c.

Una domenica al mese senza auto in alcune parti del centro urbano. Consistono in questo le “Domeniche ecologiche”, organizzate dall’amministrazione comunale di Bisceglie con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento provocato dai veicoli a motore e, allo stesso tempo, di incentivare la fruizione della Città a piedi o in bicicletta.

Si parte il 24 febbraio con il divieto di transito e di sosta in piazza Vittorio Emanuele II, palazzuolo compreso (lasciando libero il transito sulla ex SS 16 e sul lato “Villetta Logoluso”); via Montello, via Dandolo, via Duilio, largo Prof. M. Cosmai, piazza e largo San Francesco.

Si proseguirà poi il 24 marzo, 14 aprile, 12 maggio, 23 giugno, 21 luglio, 18 agosto, 22 settembre, 20 ottobre, 17 novembre e 15 dicembre. Le zone interdette al traffico di auto e moto varieranno a seconda delle opportunità e della concomitanza con altre iniziative ed esigenze. Nei tre mesi estivi, per esempio, l’iniziativa si sposterà sulla litoranea.

L’iniziativa, che ha come partner Confcommercio, Distretto Urbano del Commercio (Duc), Bisceglieviva e Mercatincittà, è stata organizzata in collaborazione con le associazioni Biciliae Fiab, Pro Natura sez. di Bisceglie, Bisceglie Vecchia Extramoenia, Polisportiva Cavallaro, Ludobike, Pro Loco Bisceglie, Mosquito aps, Cea - zona Effe, Puglia Scoperta, Borgo Antico e Astrofili Physis.

“Sensibilizzare all’uso della bicicletta o a passeggiare a piedi in centro è importante per la salvaguardia dell’ambiente ma è necessario anche in un’ottica di riappropriazione e riscoperta degli spazi urbani e di complessivo miglioramento della qualità della vita, con meno traffico nelle strade e, conseguentemente, meno inquinamento acustico e stress”, ha spiegato il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

“L’iniziativa serve anche a sostenere il commercio locale, agevolando il passeggio nelle vie dello shopping”, ha aggiunto Angelo Consiglio, vicesindaco e assessore alla viabilità. “Tutte le città moderne in Italia, in Europa e nel mondo stanno promuovendo la riduzione delle emissioni dei veicoli a motore e la mobilità sostenibile. Alla base c’è un cambio di mentalità che deve essere progressivo e costante, favorito da iniziative come queste, che possono essere arricchite da eventi specifici”.

“Riteniamo si tratti di un’iniziativa lodevole e per questo abbiamo invitato i commercianti a partecipare restando aperti o tenendo le vetrine accese. Anche se, essendo terminati i saldi, quello attuale non è un periodo di massima affluenza nelle attività commerciali, le ‘Domeniche ecologiche’ possono creare i presupposti per sinergie positive con il commercio locale”, ha sostenuto Leo Carriera, direttore di ConfCommercio Bari-Bat.

Lascia il tuo commento
commenti