La novità

Finanziamento regionale di 47mila euro per manutenzione sul demanio idrico superficiale

Il sindaco Angarano: “Curare l’assetto idrogeologico del territorio ed eliminare potenziali pericoli per la pubblica incolumità serve a prevenire emergenze”

Cronaca
Bisceglie venerdì 15 febbraio 2019
di La Redazione
Fondi per curare l’assetto idrogeologico di Bisceglie
Fondi per curare l’assetto idrogeologico di Bisceglie © n.c.

Il Comune di Bisceglie ha ottenuto un finanziamento regionale di 47mila euro per lavori di manutenzione sul demanio idrico superficiale, nella fattispecie al corso d’acqua Lama Santa Croce, in contrada Cucuruzzo, in corrispondenza della strada vicinale Corte Consiglio, e al corso d’acqua Lamaveta, compreso tra via Cadorna, via Isonzo e via Veneto.

Nel caso del corso d’acqua Lama Santa Croce, in un tratto ove la pendenza assume maggiore rilevanza, le piene hanno travolto gli argini ed inondato progressivamente la strada, dissestando il manto stradale. Nel caso del corso d’acqua Lamaveta, invece, le inondazioni durante le forti piogge hanno determinato uno scivolamento degli argini ed un’inondazione dei terreni limitrofi, provocando, inoltre, un afflusso di materiale solido che interessa zone ad alta intensità abitativa, e che determina, a sua volta, fenomeni di allagamento. In entrambi i casi, i corsi d’acqua risultano invasi, oltre che dal materiale proveniente dal dissesto degli argini, anche da vegetazione che impedisce il libero deflusso delle acque.

Gli interventi consisteranno quindi nell’estirpazione della vegetazione spontanea, nella rimozione del materiale di trasporto solido e dei detriti, nel trasporto e conferimento a discarica del materiale in eccesso e nel ripristino e rimodellamento degli argini.

“Curare l’assetto idrogeologico del territorio ed eliminare potenziali situazioni di pericolo per la pubblica incolumità, come in questi due casi, è importante per prevenire rischi e doversi poi trovare ad operare in emergenza”, ha sottolineato il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, ringraziando gli uffici per il lavoro svolto.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio Papagni ha scritto il 15 febbraio 2019 alle 11:50 :

    Bisogna ripristinare la carreggiata di lama di macina, quella che sfocia sotto il ponte ferroviario danneggiato dal percorso fluviale delle acque sporche che provengono da Corato, la quale e diventata non percorribile. Grazie Rispondi a Antonio Papagni