L'evento

Diritti A Testa Alta, una fiaccolata per i diritti a Bisceglie

Dopo lo stop imposto dal maltempo, gli organizzatori danno appuntamento per venerdì 11 gennaio in largo San Francesco d’Assisi

Cronaca
Bisceglie mercoledì 09 gennaio 2019
di La Redazione
Amnesty International
Amnesty International © n.c.

Lo scorso 10 dicembre è ricorso il 70° anniversario dalla firma della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il documento col quale sono stati riconosciuti, per la prima volta, i diritti di cui tutti gli uomini e le donne devono poter godere, per il solo fatto di essere al mondo.

Per l’occasione, Amnesty International, Caritas, Action Aid, Emergency ed Oxfam hanno indetto una fiaccolata nazionale per i diritti umani, con lo scopo di sottolineare l’insostituibile valore della Dichiarazione che, nel corso degli anni, ha rappresentato ben più di un normale riferimento normativo, ossia un caposaldo di umanità e civiltà. Migliaia di persone hanno aderito all’iniziativa e hanno manifestato l’amore per i diritti umani riempiendo le piazze di oltre 80 città italiane (https://bit.ly/2SkpKXm), tra le quali però non c’era la nostra Bisceglie, bloccata dal maltempo.

Lo ricorda in una nota il Gruppo Giovani 063 di Amnesty International di Bisceglie che aveva promosso l'iniziativa.

A distanza esatta di un mese, però, lo stesso Gruppo Giovani 063 di Amnesty International di Bisceglie e la Caritas diocesana di Trani – Barletta – Bisceglie, in collaborazione con “La Rete dei Diritti Bisceglie” e grazie al patrocinio del Comune di Bisceglie, hanno deciso di riproporre l’evento, organizzando una fiaccolata semi-statica, che avrà luogo venerdì 11 gennaio a partire dalle 19:30 sino alle 21:00 circa in largo San Francesco d’Assisi.

In conformità con le oltre 80 fiaccolate che hanno avuto luogo contemporaneamente in altrettante città italiane il 10 dicembre scorso, si è deciso di intitolare la manifestazione cittadina “Diritti A Testa Alta”. Per l’occasione, gli attivisti delle realtà associative aderenti realizzeranno un flash mob ispirato ai 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, di cui verranno letti degli estratti e portate delle testimonianze. La manifestazione si concluderà con un breve intervento ad opera dei promotori dell’iniziativa e i saluti del sindaco Angelantonio Angarano e dell’Amministrazione Comunale.

Lascia il tuo commento
commenti