Il fatto

​Controlli anti-covid, sequestrate dai Nas mascherine irregolari in una Farmacia di Bisceglie

Nell’ambito dei servizi svolti sulla regolarità della commercializzazione di dispositivi medici e di destinazione d’uso sanitario

Cronaca
Bisceglie lunedì 17 gennaio 2022
di La Redazione
Controlli sulle mascherine dei Carabinieri del NAS - archivio
Controlli sulle mascherine dei Carabinieri del NAS - archivio © Comando Carabinieri per la Tutela della Salute - N.A.S. di BARI

Nell’ambito dei servizi svolti sulla regolarità della commercializzazione di dispositivi medici e di destinazione d’uso sanitario, i Carabinieri del NAS di Bari hanno sequestrato 1.000 mascherine risultate irregolari.

Nel corso di controlli eseguiti presso una farmacia di Bisceglie (non sono stati ovviamente forniti elementi utili alla sua individuazione, ndr) e un esercizio commerciale di Bari, gestito quest’ultimo da una cittadina di nazionalità cinese, i militari hanno constatato la presenza di migliaia di mascherine chirurgiche ed FFP2, importate dalla Repubblica Popolare Cinese, destinate alla vendita, risultate irregolari, in quanto, mancanti di qualunque tipo d’indicazione in lingua italiana, quindi, potenzialmente prive degli standard di sicurezza previsti.

Tutto il materiale, del valore di circa 1.500 Euro, è stato sottoposto a sequestro, mentre ai titolari delle due attività sono state comminate sanzioni amministrative per complessivi 2.032 Euro.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 17 gennaio 2022 alle 11:04 :

    Per dirla tutta anche la Protezione Civile in passato ci ha rifilato mascherine farlocche ma finora nessuno ha multato nessuno da quelle parti. Rispondi a Franco

    Stefano ha scritto il 17 gennaio 2022 alle 14:13 :

    Fanno i forti con i deboli .... Rispondi a Stefano