La novità

Ecco i nuovi Direttori generali delle Asl di Puglia. Nella Bat arriva Tiziana Di Matteo

Alessandro Delle Donne va all'Oncologico Giovanni Paolo II di Bari

Cronaca
Bisceglie lunedì 06 dicembre 2021
di La Redazione
Alessandro Delle Donne
Alessandro Delle Donne © n.c.

La Giunta regionale pugliese ha designato oggi i direttori generali e i commissari delle aziende ed enti del Servizio sanitario regionale:

per la Asl Bat: designata Tiziana Di Matteo, già direttrice amministrativa del Policlinico di Bari;

per la Asl Brindisi: designato Flavio Roseto, già direttore della Sanitaservice Brindisi;

per la Asl Bari: confermato  dg Antonio Sanguedolce;

per la Asl Taranto: designato Gregorio Colacicco, già direttore amministrativo;

per la azienda ospedaliera Policlinico Consorziale di Bari:  confermato dg Giovanni Migliore

per l’Irccs Oncologico Giovanni Paolo II di Bari: confermato dg  Alessandro Delle Donne;

per l’istituenda azienda ospedaliera “Vito Fazzi” di Lecce: designato Stefano Rossi già dg Asl Taranto;

per l’istituenda azienda “zero” (accentrerà le funzioni amministrative e di gara): designato commissario Giuseppe Pasqualone, già dg Asl Brindisi;

per l’istituenda azienda ospedaliera “San Cataldo” di Taranto: designato commissario Michele Pelillo;

per l’Irccs “De Bellis” di Castellana (Ba): confermato Dg Tommaso Stallone;

per l’istituenda azienda per la prevenzione (accentrerà i Dipartimenti di prevenzione): designato commissario Pietro Quinto.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gerom ha scritto il 07 dicembre 2021 alle 13:34 :

    Che cur d barlitt iiaaAa Rispondi a Gerom

  • Cosimo de Bari ha scritto il 06 dicembre 2021 alle 21:14 :

    Nella speranza che riattivi il servizio di rinnovo patenti di guida automobilistiche ormai inesistente presso l'ufficio preposto presso i locali biscegliesi del Cup , forse arbitrariamente o/e senza il rispetto dei vari DL Covid, da almeno un anno. Il tutto con un sostenuto aggravio di spesa per i possessori di patenti di guida che devono recarsi per il rinnovo presso scuole guida o agenzie di pratiche varie pagando decidamente di più. Rispondi a Cosimo de Bari