Il fatto

Aggiornamento / Rissa in discoteca, un giovanissimo ferito con 6 coltellate a Bisceglie

Non si conoscono ancora le cause della lite

Cronaca
Bisceglie domenica 07 novembre 2021
di La Redazione
La caserma dei carabinieri di Bisceglie
La caserma dei carabinieri di Bisceglie © n.c.

Ore 10.45

Ulteriori agghiaccianti aggiornamenti sulla vicenda di questa mattina all'alba nella discoteca biscegliese: saranno le indagini dei carabinieri, coordinate dalla procura di Trani, a stabilire la dinamica della lite, finita con un giovane di 26 anni di Bari rimasto accoltellato.

La vittima, incensurata, sarebbe stata raggiunta da sei fendenti – tra addome, inguine e gambe – sferrati, per motivi in corso di accertamento, da uno sconosciuto. Il giovane è stato soccorso e trasportato in ospedale ed è stato stabilizzato. Le sue condizioni non sarebbero gravi ed è ora ricoverato nel reparto di Chirurgia dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie.  

I militari stanno ascoltando i testimoni dell’accaduto e acquisendo le immagini registrate dal circuito di videosorveglianza interno al locale in cui, al momento del ferimento intorno alle 5 del mattino di oggi, c’erano circa 2mila persone (dato in attesa di conferma, ndr).

 

Ore 8.00

Poteva finire in tragedia la rissa scoppiata questa notte, quella tra sabato e domenica, in una nota discoteca di Bisceglie.

Al momento le notizie sono poche e frammentarie. Si sa soltanto che un giovanissimo è giunto in ospedale a Bisceglie con almeno 4 ferite su varie parti del corpo. Ferite provocare da un coltello. Il giovane è stato stabilizzato dai medici del Pronto soccorso e non sarebbe in pericolo di vita. 

Le cause del ferimento andrebbero, il condizionale è d'obbligo, ricondotte ad una rissa tra ragazzi scoppiata non si sa ancora per quali ragioni all'interno della discoteca.

Una parola di troppo, qualche spintone e poi la rissa che finisce con uno di loro accoltellato. La vittima, di cui non sono stati rese le generalità, è stato subito soccorso e trasferito in ospedale: le sue condizioni sono stabili. Sull’accaduto indagano i carabinieri.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mirko Costa ha scritto il 14 novembre 2021 alle 14:53 :

    Siamo ormai alla frutta è vi dico che andrà sempre peggio…..non dimentichiamoci dell’uccisione del giovane qualche mese fa a Bitonto di un altro appena una settimana fa a Barletta oramai questa gentaglia fa quello che vuole,perché sanno che non c’è una pena certa in Italia metti un buon avvocato a tra qualche anno sei…..fuori…….e lo sanno anche gli stranieri…….questo è fanno qui ciò……che vogliono!!!!! Rispondi a Mirko Costa

  • Leone Ettore ha scritto il 08 novembre 2021 alle 13:58 :

    Stiamo attraversando un bruttissimo momento qui ci stiamo uccidendo uno con l'altro se facciamo un conto dei morti ammazzati durante l'anno i numeri sono molto alti,,,,,,violenze dei giovani sono inarrestabili,,,,,,,gente che va in discoteca nel portabagagli delle auto mazze da baseball,,,,,,armati di pistola,,,,,,siamo all'inizio della fine.......qui se non ci avviciniamo alla Chiesa,,,,,,,,ne vedremo delle belle,,,,,,,non guardiamo sacerdoti,,,,,frati,,,,,ma osserviamo la parola di Dio,,,,,,,, Rispondi a Leone Ettore

  • Gerom ha scritto il 07 novembre 2021 alle 23:24 :

    Il problema, anzi il rebus è a monte. Chi legifera è il parlamento, molti pregiudicati fra loro. Il potere giudiziario, alcuni corrotti fra loro, giudici, pm, ecc. Il potere esecutivo con le mani legate.per ultimo famiglie disastrate con genitori pessimi. Troppo facile prendersela con i giovani. Io amo i ragazzi, la giovinezza, perché sono il futuro, non fate e dite stupidaggini. Le discoteche, la sicurezza, i metal detector. Questo paese ha cessato di esistere con le stragi del 92/93.con l omicidio di stato di falcone e borsellino. Il senso d impunità in Italia è così diffuso che appare un paese sud americano.l Italia non esiste più. Abbiamo una classe dirigente che è la peggiore d Europa. Ma è la più pagata Rispondi a Gerom

  • Rosalba Dicandia ha scritto il 07 novembre 2021 alle 20:16 :

    Cosa facciamo per i nostri figli. Vieteremo di andare a trascorrere una serata in discoteca, perché manca la sicurezza. Anzi meglio dire: manca lo stato...... Rispondi a Rosalba Dicandia

  • Antonio Albanese ha scritto il 07 novembre 2021 alle 18:59 :

    Ma le discoteche non sono ancora chiuse causa covid? 🤔🤔 Rispondi a Antonio Albanese

    Julia. ha scritto il 08 novembre 2021 alle 12:26 :

    Assolutamente no😊 Rispondi a Julia.

  • antoniolattanzio837@gmail.com ha scritto il 07 novembre 2021 alle 18:23 :

    Bisogna mettere il metal detector all ingresso delle discoteche Rispondi a antoniolattanzio837@gmail.com

    Julia. ha scritto il 08 novembre 2021 alle 12:26 :

    In alcune già c’è chi se ne occupa Rispondi a Julia.

  • antoniolattanzio837@gmail.com ha scritto il 07 novembre 2021 alle 18:21 :

    Nel 2021 girano con i coltelli non è normale Rispondi a antoniolattanzio837@gmail.com

  • antoniolattanzio837@gmail.com ha scritto il 07 novembre 2021 alle 18:06 :

    Ancora con i coltelli girano ormai non vi rendete conto che va tutto a rotolo si andrà sempre peggio e ve lo dice un ottimista Rispondi a antoniolattanzio837@gmail.com

  • Antonio Scarcelli ha scritto il 07 novembre 2021 alle 13:33 :

    Gioventù senza valori siete uno schifo solo drink canne e cellulare falliti. Rispondi a Antonio Scarcelli

    Riccardo fasciano ha scritto il 07 novembre 2021 alle 17:28 :

    Cazzo c’entrano i giovani senza valore si vede quanta gente nel sud è ancora rimasta tarata e priva di senso Sono del sud anch’io ma me ne vergogno e fortunatamente sono andato via da quel posto pieno di pregiudizi e gente ignorante Non è la gioventù non sono le canne o drink Semplicemente bastava aumentare sicurezza prima di entrare in discoteca e due va detto che se come famiglia ti becchi un insegnamento di merda poi non ti lamentare se hai un figlio di merda che va accoltellando la gente per una spintonata A fallire sono i genitori che non si approcciano nella maniera giusta di un figlio Ragionate prima di dire cazzate e non dare la colpa a ragazzi che vanno a divertirsi come voi quando eravate all’epoca che ste cazzate di coltellate succedevano anche prima e non dica cazzat Rispondi a Riccardo fasciano

    Putignano Michele ha scritto il 07 novembre 2021 alle 18:29 :

    Ti posso assicurare stando al nord discoteche ne ho girate non c'entrano niente i genitori questi ragazzi non hanno rispetto poi l'unione in discoteca fa la forza!!! Rispondi a Putignano Michele

    Julia. ha scritto il 07 novembre 2021 alle 16:31 :

    Il “falliti” poteva anche non aggiungerlo. Parlo da persona che frequenta quel tipo di ambiente e posso assicurarle che non c’è bisogno di alcool o droga, quello aumenta la probabilità che succedano questo tipo di cose ma, alcuni vanno lì apposta per litigare. Queste cose nascono dal niente, da “occhiata storta” ad uno spintone volontario o involontario che sia, quindi non tiri conclusioni affrettate. Questo però non giustifica ASSOLUTAMENTE quello che è successo e a me dispiace che le discoteche siano viste male per colpa di questi individui che lì non ci vanno per divertirsi. Rispondi a Julia.

  • Aurelio Rag. Tortosa ha scritto il 07 novembre 2021 alle 13:02 :

    Vanno perseguiti severamente e velocemente con processo per direttissima senza se e senza ma.La gente onesta ha diritto di vivere in città sicure dove i delinquenti e criminali vengono perseguiti! Rispondi a Aurelio Rag. Tortosa

  • Giuseppe vecchietti ha scritto il 07 novembre 2021 alle 11:25 :

    Vergogna Rispondi a Giuseppe vecchietti

  • Rosanna Basile ha scritto il 07 novembre 2021 alle 11:08 :

    Se non siete capaci di garantire la sicurezza richiedete! Duemila persone e siamo ancora in piena emergenza Vergogna! Fanno strabene a farvi chiudere e tenervi chiusi! Rispondi a Rosanna Basile

    Lops Francesco ha scritto il 07 novembre 2021 alle 17:10 :

    Ma quale emergenza ma piantatela, sullo scarso personale sarei ancora d accordo ma smettetela con questa vostra pseudo emergenza Rispondi a Lops Francesco

    Julia. ha scritto il 07 novembre 2021 alle 16:34 :

    Questi commenti sono veramente la vergogna! Ma sapete che dietro le discoteche ci sono persone che lavorano? Tantissime persone che lavorano, non immaginate nemmeno cosa ci sia dietro l’organizzazione di una serata. E parlo da cliente, non da dipendente. Lo sapete che a TUTTI viene richiesto il green pass prima di entrare? E senza non si entra! Quindi prima di parlare a caso e dire cose che non sono, informatevi e pensate! EGOISTI! Ps. Il virus potete passarvelo anche lavorando in ufficio 😂 Rispondi a Julia.

    Benedetto calabrese ha scritto il 07 novembre 2021 alle 15:21 :

    Duemila persone alle cinque di mattina... Immagina quante ce n'erano alle due.... Rispondi a Benedetto calabrese

    AC ha scritto il 07 novembre 2021 alle 15:08 :

    Cosa centrano i gestori dei locali con questi giovani non educati fa famiglie che non fanno loro alcun insegnamento???questo accade nelle discoteche, negli stadi, nei parchi....un commento così inutile lo si incontra facilmente... Rispondi a AC

    Isabella ha scritto il 07 novembre 2021 alle 16:12 :

    Ottima risposta complimenti le titolare della discoteche sono dei otzime persone per bene Rispondi a Isabella

    Antonio D’Ambrosio ha scritto il 07 novembre 2021 alle 13:57 :

    La colpa non è né delle discoteche ne dei locali. La colpa è di una generazione che gira armata e la colpa è solo esclusivamente dei genitori!! Rispondi a Antonio D’Ambrosio

    Nicola ha scritto il 07 novembre 2021 alle 17:48 :

    Mi dispiace... Non è colpa della generazione o dei genitori ma colpa dello stato dove nonostante tutte le forze armate non hanno potere di condannare severamente questi criminali... Serviva solo condannare con pene severe e non uscirli dopo una buona condotta o Con un buon avvocato.... Perseguite lo stato per questa brutta società che sta solo a guardare....il pesce puzza dalla testa... Rispondi a Nicola

    Leonardo belgiovine ha scritto il 07 novembre 2021 alle 17:30 :

    Sono pienamente daccordo Rispondi a Leonardo belgiovine