Il fatto

La ​Asl Bt ha sospeso 21 operatori sanitari non vaccinati

Resteranno senza stipendio fino a quando non saranno in regola con gli obblighi previsti per la categoria

Cronaca
Bisceglie venerdì 15 ottobre 2021
di La Redazione
Corsia di ospedale
Corsia di ospedale © n.c.

La Direzione strategica della Asl Bt ha sospeso 21 dipendenti che non hanno assolto agli obblighi vaccinali previsti "per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario".

Il provvedimento di sospensione dal servizio con privazione della retribuzione e di qualunque altro compenso o emolumento, fino all'assolvimento dell'obbligo vaccinale o, in mancanza, fino al 31 dicembre 2021 (salvo diverso termine stabilito dalla legge), arriva a conclusione di un lavoro di ricognizione della Commissione aziendale preposta alla attuazione della procedura operativa di gestione dell'obbligo vaccinale ai sensi dell'art.4 del D.L. 22/2021 convertito con modificazioni in legge n.76/2021.

"E' un atto dovuto che arriva a conclusione di un lavoro meticoloso fatto dalla commissione aziendale - dice Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario della Asl Bt - nella nostra Asl i dipendenti sono in totale quasi 4mila e abbiamo avuto risultati soddisfacenti di copertura vaccinale con risvolti da subito molto positivi sul contenimento della diffusione della pandemia all'interno delle nostre strutture. In questo momento è in corso anche la somministrazione della terza dose: abbiamo cominciato dagli operatori in servizio a Bisceglie dove sono presenti pazienti positivi al Covid e subito dopo procederemo con ordine su tutti gli altri presidi sia ospedalieri che territoriali".    

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pietro Capurso ha scritto il 17 ottobre 2021 alle 15:12 :

    Un operatore sanitario non vaccinato? INCONCEPIBILE! Rispondi a Pietro Capurso

  • Franco ha scritto il 16 ottobre 2021 alle 20:11 :

    Un controsenso togliere il lavoro per un vaccino al personale sanitario che all'inizio pandemia è andato al lavoro anche senza vaccino. Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 15 ottobre 2021 alle 13:31 :

    Qualcuno prima o poi dovrà spiegarci perché siamo l'unico Paese al mondo a comportarci così con il personale sanitario. Perché non lo abbiamo ancora capito. Rispondi a Franco

  • Annalisa L. ha scritto il 15 ottobre 2021 alle 12:07 :

    Stiamo davvero esagerando, siamo l'unico Paese al mondo a farlo. Un ricatto verso chi non vuole liberamente vaccinarsi, perché non c'è obbligo di legge. Rispondi a Annalisa L.

    COSIMODEBARI ha scritto il 15 ottobre 2021 alle 15:17 :

    "Chi non vuole liberamente vaccinarsi " vuole liberamente contagiare chi è vaccinato, anche perché chi si è liberamente vaccinato, nonostante la forza del vaccino, corre un rischio del 20% di essere contagiato. Tutta questa libertà di non volersi vaccinare non può e non deve essere utilizzata da un numero ristretto o grande di operatori sanitari e delle forze dell'ordine, ovvero da coloro che devono curare ogni tipo di malattia/patologia, Covid compreso, oppure devono contravvenzionare chi non ha il libretto sanitario del vaccino, detto Green Pass. Rispondi a COSIMODEBARI