Il caso

​«Quanti strafalcioni, il bilancio 2020 senza la firma del segretario generale e del dirigente»

Gli strali del Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina

Cronaca
Bisceglie venerdì 15 ottobre 2021
di La Redazione
Il Palazzo di Città di Bisceglie
Il Palazzo di Città di Bisceglie © BisceglieLive.it

«La lenta fine de "La Svolta" tra debiti fuori bilancio e strafalcioni per nascondere possibili falsità di bilancio. Anche l'ultimo Consiglio comunale è stato funzionale solo alla comunicazione del finanziamento con il fondo di riserva di una miriade di debiti fuori bilancio. E il bilancio consolidato del 2020, che è la “summa” delle possibili falsità di bilancio commesse da questa amministrazione nel 2020 anche con riferimento alle società partecipate, è stato presentato senza la firma del segretario generale e del dirigente responsabile dell’area finanziaria, che risultava sostituito. Senza l’opposizione attenta è capace cosa avrebbero potuto combinare questi signori? Quanti danni in più avrebbero prodotto a carico dei cittadini? Insomma, un altro Consiglio nello stile della Svolta: debiti, debiti, debiti e strafalcioni».

E' quanto scrive il Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina.

Lascia il tuo commento
commenti