Il caso

«Vedere la villa comunale in quello stato di degrado fa proprio male»

Lettera aperta di un cittadino all'attenzione di Sindaco e Assessore

Cronaca
Bisceglie venerdì 20 agosto 2021
di La Redazione
Le fontane di piazza Vittorio Emanuele II non funzionano
Le fontane di piazza Vittorio Emanuele II non funzionano © n.c.

«Chiedo cortesemente ai nostri Amministratori, Sindaco Angarano e Assessore Parisi, quali sono i motivi perché le due fontane di Piazza Vittorio Emanuele II non funzionano da oltre un anno».

A rivolgersi agli amministratori comunali è un comune cittadino, Tommaso Cioce, che ha scritto una lettera aperta all'attenzione dei due ed ha allegato una serie di fotografie.

«Ormai - scrive - come si evince dalle foto sono ridotte in uno stato pietoso, con le grate di drenaggio dell'acqua tutte rotte, il mosaico di mattoncini mancanti in alcune parti, si sente un odore di putrefazione per la mancanza di acqua. Certo che vedere la villa comunale in quello stato di degrado fa proprio male, assolutamente non è una cosa piacevole. Per il bene di questa città si chiede il ripristino funzionale delle due fontane, con tutti gli zampilli d'acqua colorati».
 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pantaleo Ciccolella ha scritto il 21 agosto 2021 alle 07:17 :

    Fosse solo la fontana.... ma i marciapiedi in giro per la città con mattonelle divelte dalle radici degli alberi? Ogni anno che torno trovo degrado e sporcizia ovunque soprattutto nelle periferia. Hanno "abbellito" la litoranea e il resto non conta. Ma il sindaco è l'assessore un giro a piedi nelle periferie l'hanno mai fatto?! Rispondi a Pantaleo Ciccolella

  • Vito Morgigno ha scritto il 20 agosto 2021 alle 22:50 :

    Salve, inoltre le aiuole circostanti la fontana della Stazione ferroviaria sono morte per mancanza di acqua..!! Peccato.. bastava poco.. Rispondi a Vito Morgigno

  • Maria Amoruso ha scritto il 20 agosto 2021 alle 14:52 :

    Caro cittadino, non solo le fontane della villa, è tutto in degrado perché non c'è educazione e rispetto per le cose comuni Rispondi a Maria Amoruso

    Pietro Capurso ha scritto il 20 agosto 2021 alle 20:07 :

    Purtroppo alla "poca educazione e al mancato rispetto per le cose comuni" da parte di tanti cittadini bisogna aggiungere una certa incuria da parte degli amministratori comunali e di chi dovrebbe vigilare e operare attivamente sui beni cittadini! Buona serata! Rispondi a Pietro Capurso