Il fatto

Oltre mezzo chilo di cocaina sequestrati a Bisceglie: due arresti e due denunce

In azione i carabinieri della Tenenza

Cronaca
Bisceglie lunedì 14 giugno 2021
di La Redazione
La caserma dei carabinieri di Bisceglie
La caserma dei carabinieri di Bisceglie © n.c.

I Carabinieri della Tenenza di Bisceglie, hanno tratto in arrestato N.D. classe ’81 e N.D. classe ‘97 per aver violato la normativa in materia di sostanze stupefacenti.

I militari, nel corso di un servizio teso al contrasto del fenomeno, avendo notato, in una zona popolare della città, nei giorni precedenti, un andirivieni di persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti che stazionavano per alcuni attimi nei pressi di un civico, per poi allontanarsi repentinamente, hanno deciso di intervenire. Fatto ingresso nello stabile, i militari hanno notato una persona che frettolosamente saliva le scale per poi “rifugiarsi” all’interno di un’abitazione, la cui porta era già aperta, posta al primo piano e  di proprietà di due persone già note agli stessi carabinieri. Nelle fasi antecedenti l’ingresso, i militari che erano rimasti in strada, hanno notato il lancio di un involucro da un balcone di pertinenza proprio di quell’abitazione.

Immediatamente recuperato, al suo interno è stata rinvenuta cocaina, del peso complessivo di gr. 535. In particolare, la droga era così suddivisa: una confezione compatta da 512 gr. all’interno di un involucro di cellophane trasparente, gr. 20 all’interno di un cellophane di colore bianco chiuso con nastro isolante e gr.  6 suddivise in 3 “cipolline”; nonché materiale da confezionamento e cellulari chiaramente utilizzati per l’attività di spaccio.

Durante la fase di perquisizione giungevano i proprietari, nonché residenti dell’appartamento, M.D. classe ’81  e E.D. classe ’96, entrambi con precedenti di Polizia.  Accompagnati in caserma per gli atti di rito e contattato il magistrato di turno, questi disponeva per  N.D. e N.D.,  il trasferimento presso la Casa Circondariale di Trani, ponendoli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre M.D. e E.D., proprietari dell’appartamento, il deferimento in stato di libertà.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 14 giugno 2021 alle 06:57 :

    Si rischia poco ad essere coinvolti in spaccio di droga, solo un deferimento. Le misure devono invece essere efficaci e deterrenti Rispondi a Maria P.