La lettera aperta

«​Altro che eroi anti-covid. Siamo in balia dei topi-d'auto. Fate qualcosa»

La denuncia di un cittadino che chiede maggiore attenzione alle autorità competenti

Cronaca
Bisceglie martedì 11 maggio 2021
di La Redazione
L'ospedale di Bisceglie
L'ospedale di Bisceglie © n.c.

Riceviamo e pubblichiamo una lettera aperta da parte di un cittadino stanco della situazione di invivibilità della zona dell'ospedale di Bisceglie divenuta una sorta di "terra di nessuno" dove i ladri vanno regolarmente a rubare auto parcheggiate nei viali circostanti. Vittime di questa vera e propria piaga, spesso, sono gli stessi dipendenti della struttura sanitaria biscegliese. Insomma, non basta la complicatissima guerra al covid. Devono difendersi anche dai ladri. E ora sono stanchi. 

Ecco il testo integrale della lettera:

«Danni e furti in via degli Aragonesi e nei parcheggi in zona Ospedale e Poliambulatorio. Voglio denunciare la situazione di costante "stress" cui sono sottoposti i dipendenti dei presidi sanitari di Bisceglie, malessere spesso condiviso con l'utenza. In questi mesi abbiamo assistito spesso a furti di auto in pieno giorno e nonostante le varie denunce, gli episodi proseguono ed aumentano in maniera esponenziale.

L'ultimo in ordine cronologico risale al pomeriggio di lunedì 10 maggio: un dipendente ha lasciato il proprio mezzo intorno alle 18.30 all'esterno della struttura in via degli Aragonesi per recuperare dagli uffici del materiale, in pochi minuti malviventi hanno rotto il vetro dell'auto e tentato di manomettere il blockshaft. Sul posto sono giunti i carabinieri che non hanno potuto far altro che constatare il danno. A distanza di meno di un'ora, nel parcheggio tra la struttura che ospita il Cup e l'ospedale, due ragazzi sono stati notati armeggiare tra due auto. I due si sono allontanati appena si sono avvicinati i proprietari delle stesse per rendersi conto di cosa stesse accadendo. Tra la scarsa vigilanza degli ambienti esterni per mancanza di personale e telecamere di sicurezza è necessario che qualcuno intervenga per porre un freno o quantomeno trovare una soluzione che funga da deterrente».

Lascia il tuo commento
commenti