Il caso

«​Vaccini ad amici e parenti, scavalcando i più fragili. Bisceglie all'attenzione dei Carabinieri

La denuncia del Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina

Cronaca
Bisceglie venerdì 07 maggio 2021
di La Redazione
Vaccinazioni al PalaCosmai - archivio
Vaccinazioni al PalaCosmai - archivio © n.c.

«Vaccinazioni senza prenotazioni: si specula anche sulla vita delle persone più fragili? Una vergogna per la città, un‘ offesa per i cittadini più fragili che rischiano la vita ogni giorno che passa senza vaccino. Decine di cittadini fragili, con gravi patologie e invalidità, stanno aspettando ancora i loro turni da mesi in attesa di essere vaccinati. Ci sono poi i furbetti dei vaccini, amici e parenti della Svolta, che tranquillamente fanno i vaccini scavalcando chi ha fatto uso dei canali ordinari».

E' la denuncia sollevata dal Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina.

«Domani (oggi per chi legge, ndr) - prosegue Spina - effettuerò denuncia ai Nas: bisognerà controllare se coloro che hanno fatto i vaccini oggi coincidano con quelli che erano risultanti dalle prenotazioni. Ho raccolto una serie di messaggi in chat private con cui, senza un avviso pubblico, veniva comunicato ad amici e parenti di recarsi oggi anche senza prenotazione. Non esiste un comunicato stampa, non esiste un avviso, esistono solo sindaco, assessori e svoltisti che, senza avere alcuna funzione nel servizio vaccinale, stazionano stabilmente all’ingresso del centro. Intanto, decine e decine di persone fragili rischiano ogni giorno la propria vita perché ci sono persone in perfetta salute che con “segnalazioni” (prima si usava il termine raccomandazione) scavalcano chi avrebbe priorità. Chiederò di verificare alle autorità competenti chi ha abusato in questi giorni e se coloro che hanno fatto la vaccinazione fuori sacco siano parenti o raccomandati di qualche esponente di governo cittadino.

All’opposizione vera compete il compito scomodo del controllo e della denuncia, che significa in primo luogo rispetto delle regole e dei cittadini soprattutto da parte di chi rappresenta le istituzioni. Un ruolo che dà fastidio a chi è abituato ad abusare del proprio potere, ma che è di garanzia per i cittadini. Oggi l’hanno fatta sporca».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio zonno ha scritto il 07 maggio 2021 alle 12:00 :

    quanto sta accadendo in questi giorni al palacosmai di Bisceglie. dove vengono somministrate le vaccinazioni anticovid, ha una sola connotazione lessicale e comportamentale: IGNOBILE INDECENZA. eppure accade, sotto gli occhi di tutti, che i furbastri patentati, con il beneplacito di chi organizza la gestione vaccinale, abbiano la precedenza rispetto a chi avendone il diritto, si sia visto rinviare o annullare la prenotazione vaccinale. Rispondi a Antonio zonno

  • Franco ha scritto il 07 maggio 2021 alle 07:20 :

    Anche questa storia delle cosiddette categorie fragili non si è capita bene, è tutta da approfondire e indagare. Non sono state identificate bene le categorie e ogni Regione va per conto suo. Rispondi a Franco