Il caso

​La Asl Bt prova a fare chiarezza: lunedì vaccini solo a chi ha 79 anni. Sarà Astrazeneca

Caos completo nella comunicazione ufficiale regionale

Cronaca
Bisceglie domenica 11 aprile 2021
di La Redazione
Vaccino AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca © n.c.

Nel caos di oggi tra annunci, smentite, rettifiche e cambi di rotta improvvisi sul nuovo piano vaccinale, prova a fare chiarezza la Asl Bt.

«Comincia domani anche nella Asl Bt la campagna di vaccinazione degli under 80 alla quale di aggiungerà, secondo quanto disposto dalla Regione Puglia, la vaccinazione con AstraZeneca dei cittadini di 79 anni (nati nel 1942) non prenotati e senza fragilità.

Chi ha già effettuato l’adesione sul sistema “La Puglia ti vaccina”, avrà un accesso prioritario nei giorni e nella fascia oraria programmati.

Per la giornata di lunedì aprile verranno vaccinati negli hub tutti i cittadini pugliesi senza fragilità di 79 anni (nati nel 1942). Martedì 13 aprile la vaccinazione sarà aperta alla fascia dei 78 anni (nati nel 1943). Ovviamente sino ad esaurimento dei vaccini disponibili.

Man mano che gli slot verranno saturati sarà consentito, a seguito di apposita comunicazione, sbloccare le altre fasce di età per ordine di anzianità per presentarsi agli hub per la vaccinazione.

Sono sbloccate progressivamente da domani le adesioni sulla piattaforma “La Puglia ti vaccina” per le vaccinazioni per la fascia 69-60 anni. Domani si aprono le adesioni per chi è nato dal 1 gennaio 1952 al 31 dicembre 1953.

HUB ASL BT 

Andria - Polivalente San Valentino  Ore 9-13/ 14-20

Barletta - PalaDisfida Ore 9-13/ 14-20

Bisceglie - Pala Cosmai Pre 9-13/14-20

Trani - PalaAssi  Ore 9-13/14-20

Canosa - Palazzetto dello Sport  Ore 9-13/14-20

Margherita di Savoia - Scuola Giovanni Pascoli (via Vanvitelli 4) Ora 9-13/14-20»

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 12 aprile 2021 alle 07:32 :

    Il teatrino pugliese dell'assurdo. Tutto perché Emiliano ha scelto come manager della sanità un epidemiologo che manager non è. E i cittadini pagano due volte: il suo stipendio e le conseguenze della sua incapacità. Rispondi a Franco

  • Franco ha scritto il 11 aprile 2021 alle 17:31 :

    La Regione è capace solo di comunicare morti e contagiati oltre a restrizioni ma di organizzare i vaccini, come si è visto oggi, non è cosa sua. Altro che show "Notte dei vaccini". Rispondi a Franco

  • Marco ha scritto il 11 aprile 2021 alle 17:14 :

    Sono bravi solo a dare i dati ma di organizzare i vaccini come si è visto oggi non è cosa loro. Poveri noi. Rispondi a Marco