Il fatto

Liberati gli alloggi occupati abusivamente in via Taranto, il Sindaco: “Segnale forte di legalità"

Terza operazione di sgombero in meno di due mesi a Bisceglie dopo i due interventi nel centro storico a febbraio scorso

Cronaca
Bisceglie mercoledì 07 aprile 2021
di La Redazione
Sgomberati alcuni alloggi occupati abusivamente
Sgomberati alcuni alloggi occupati abusivamente © n.c.

Sono stati sgomberati questa mattina i due alloggi occupati abusivamente in via Taranto, a Bisceglie, nel corso di un’operazione coordinata dalla Prefettura in sinergia con Comune di Bisceglie e Forze dell’ordine, che ha visto impegnati Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Guardia Costiera e Polizia Locale, unitamente a personale dei servizi sociali, dell’Ufficio tecnico del Comune di Bisceglie e mezzi di soccorso del 118.

Quella di stamane è la terza attività di sgombero di alloggi occupati abusivamente in meno di due mesi, dopo la prima effettuata il 12 febbraio e la seconda il 26 febbraio, entrambe per liberare gli immobili del centro storico, prima che la vicenda assumesse eco mediatica. Salgono così ad 11 gli immobili sgomberati complessivamente tra febbraio e marzo a Bisceglie.

“Ancora una volta da Bisceglie parte un segnale forte e perentorio di legalità”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Forse mai nella storia della nostra Città, dove non si effettuavano sgomberi da trent’anni, si era assistito a tre operazioni così complesse e ravvicinate. La risposta dello Stato e delle Istituzioni è stata netta e immediata. Gli alloggi di via Taranto, infatti, erano stati occupati a metà febbraio scorso e in meno di due mesi sono stati sgomberati. Stesso discorso per il centro storico: immobili occupati a gennaio 2021 e liberati nel giro di un mese e mezzo. È stato così ripristinato il diritto dei legittimi assegnatari. Il messaggio è chiaro: a Bisceglie non vincono gli abusivi”.  

“Ringraziamo il Prefetto della Bat, Maurizio Valiante, per la profonda attenzione che dedica al territorio al fine di garantire sicurezza e legalità e per il lavoro di coordinamento che ha subito attivato per affrontare le occupazioni degli alloggi in maniera puntuale, efficace, approfondita e condivisa”, ha aggiunto il Sindaco Angarano. “Ringraziamo altresì il Questore di Bari, Giuseppe Bisogno, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari, Generale Fabio Cairo, e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Bari, Generale Roberto Pennoni, ancora una volta pronte a garantire le fasi operative degli sgomberi.  “Il nostro ‘grazie’ va ugualmente alle Forze dell’Ordine, alla Asl BT e al servizio 118, ai Servizi Sociali Professionali del nostro Comune per il prezioso lavoro di ascolto e mediazione che ha previsto anche la proposta di soluzioni alternative al fine di tutelare i minori e all’Ufficio Tecnico Comunale per il costante supporto fornito alle operazioni. Ribadiamo la necessità e la volontà di affrontare in maniera organica il problema dell’emergenza abitativa presente da decenni nel nostro territorio affinché si possa tutelare il fondamentale diritto alla casa”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marcello frisari. ha scritto il 07 aprile 2021 alle 22:57 :

    Legalità per legalità, caro Sindaco, cerca di non fare rovinare la zona "ex-Bimarmi" con le solite miserevoli cementificazione. Se non sono male informato, mi pare che sia proibito costruire entro 300 metri dal mare! Rispondi a Marcello frisari.