Il fatto

Non c’è tregua per incivili che abbandonano rifiuti, controlli martellanti e multe

Il Sindaco Angarano: “La parola d’ordine continuerà ad essere tolleranza zero verso queste deplorevoli e gravi condotte che deturpano la nostra Città e l’ambiente”

Cronaca
Bisceglie martedì 23 marzo 2021
di La Redazione
Abbandono illegale di rifiuti, in azione la Polizia Locale
Abbandono illegale di rifiuti, in azione la Polizia Locale © n.c.

Non c’è tregua per gli incivili che abbandonano illegalmente rifiuti a Bisceglie. Prosegue infatti il monitoraggio del territorio con l’ausilio di fototrappole piazzate in centro e in periferia. E continuano i controlli congiunti di Polizia Locale e del personale di Energetikambiente che, attraverso l’analisi sul posto dei sacchi di spazzatura lasciati su luogo pubblico dagli sporcaccioni, consentono il rinvenimento di tracce che riconducono al responsabile dell’abbandono di spazzatura. È salito così a 17 il numero di sanzioni comminate dalla Polizia Locale nel corrente mese di marzo, per importi che variano da 100 a 500 euro.

“Fa specie vedere con quanto menefreghismo questi incivili scarichino grandi quantità di rifiuti in strada in totale spregio delle leggi e senza alcun rispetto per la Comunità, senza un briciolo di amor proprio”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Sappiano che la nostra azione continuerà ad essere martellante e che non ci fermeremo fino a quando questo odioso fenomeno sarà scomparso. La parola d’ordine continuerà ad essere tolleranza zero verso queste deplorevoli e gravi condotte che deturpano la nostra Città e l’ambiente. Un ringraziamento alla Polizia Locale e al personale dell’azienda che si occupa di igiene urbana, in prima linea insieme a noi nel contrasto all’abbandono di rifiuti”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giovanni storelli ha scritto il 23 marzo 2021 alle 16:19 :

    Se denunciati per inquinamento ambientale si configura reato penale? Se si perche' non procedere in questo modo? Se titolari di partita iva, sospensione della licenza per 30 giorni. Se privati e "nullatenenti" blocco del reddito di cittadinanza. Sequestro cautelare per 30 giorni dell'automezzo identificato..... Rispondi a Giovanni storelli