La novità

Covid, a Bisceglie un servizio di assistenza psicologica per pazienti, familiari e dipendenti

L'iniziativa è della Asl Bt

Cronaca
Bisceglie sabato 06 marzo 2021
di La Redazione
Ospedale di Bisceglie
Ospedale di Bisceglie © BisceglieLive.it

Un servizio di assistenza psicologica per pazienti Covid, i loro familiari e i dipendenti dei presidi ospedalieri dedicati alla gestione clinica del coronavirus. La Asl Bt ha organizzato un servizio di assistenza psicologica in ospedale e sul territorio che, in stretta collaborazione con il servizio di Psicologia clinica diretto dalla dottoressa Maria Dell'Olio, garantisce supporto aiuto e consulenza a tutte le persone coinvolte a vario titolo nella gestione personale, familiare e professionale del Covid. 

"Abbiamo assunto dieci psicologhe e abbiamo fortemente voluto che il loro impegno e il loro supporto fosse completamente dedicato alla gestione del Covid - dice Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario della Asl Bt - sono fisicamente dislocate nei due presidi ospedalieri dove abbiamo pazienti positivi al Covid, quello di Barletta e quello di Bisceglie, e sul territorio a supporto degli Uffici di Igiene nella gestione dei cittadini positivi in isolamento o dei loro familiari". 

L'obiettivo del servizio è quello di sostenere le persone positive al Covid o in quarantena fiduciaria che sviluppano malessere psicologico o che non riescono ad adattarsi alla situazione, di essere di aiuto per i pazienti ricoverati presso gli ospedali di Barletta e Bisceglie, di facilitare la comunicazione con i parenti a casa e di fornire consulenza ai tanti operatori, sia amministrativi che sanitari, che da oltre un anno sono impegnati nella gestione dell'emergenza. Gli interventi di sostegno psicologico sono essenzialmente erogati in remoto con contatto telefonico o in presenza nel pieno rispetto di tutte le norme di contenimento del contagio.

"Diversi studi hanno già messo in evidenza le difficoltà psicologiche legate alla gestione di questo lungo periodo di emergenza - continua Delle Donne - ed è importante essere presenti tanto in ospedale quanto sul territorio per curare anche le difficoltà di natura psicologica. Il servizio si aggiunge naturalmente a quanto garantito dalla Psicologia clinica e dall'intero Dipartimento di Salute Mentale". 

"Noi ci siamo e siamo presenti per tutti i cittadini e gli operatori che stanno vivendo sulla propria pelle la difficile gestione del Covid - dice Maria Dell'Olio - le colleghe garantiscono assistenza e presa in carico, sostegno e presenza per tutti coloro che hanno bisogno di un confronto, un supporto o un aiuto. Chiedere, riconoscere il proprio stato di difficoltà e rivolgersi ai servizi di assistenza che forniamo su tutto il territorio è il primo passo per volersi bene e darsi la possibilità di stare meglio". 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti