Il caso

«Maggior sostegno in favore degli studenti universitari fuori sede»

Le richieste degli "Studenti indipendenti" al presidente Michele Emiliano

Cronaca
Bisceglie giovedì 21 gennaio 2021
di La Redazione
Studenti universitari
Studenti universitari © n.c.

Il consigliere regionale dei giovani Alberto De Toma con il sostegno dell'associazione universitaria "Studenti Indipendenti", scrive al Presidente della Regione Michele Emiliano affinché la regione adotti quanto prima l'innalzamento del limite di reddito per l’utilizzo di fondi regionali, attualmente fissato a 20.000 euro dall’art 1 comma 526 della legge 30 dicembre 2020, n. 178, a 23.000 euro in conformità con quelle che sono le soglie reddituali A.Di.S.U., affinché gli studenti universitari fuori sede possano ottenere un maggior sostegno al pagamento dei canoni di locazione degli immobili ad uso abitativo. 

Il sostegno già previsto dall’art 1 comma 526 della legge 30 dicembre 2020, n. 178, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2020 recante «Al fine di sostenere gli studenti fuorisede iscritti alle università statali, appartenenti a un nucleo familiare con un indice della situazione economica equivalente non superiore a 20.000 euro e che non usufruiscono di altri contributi pubblici per l’alloggio, nello stato di previsione del Ministero dell’università e della ricerca è istituito un fondo con una dotazione di 15 milioni di euro per l’anno 2021, finalizzato a corrispondere un contributo per le spese di locazione abitativa sostenute dai medesimi studenti fuori sede residenti in luogo diverso rispetto a quello dove è ubicato l’immobile locato».

Lascia il tuo commento
commenti