Il fatto

​Santa Maria di Costantinopoli si aggiudica l’edizione 2019 del Palio della Quercia

Oltre 130 partecipanti a contendersi le sedici prove previste

Attualità
Bisceglie domenica 11 agosto 2019
di Pinuccio Rana
Edizione 2019 del Palio della Quercia
Edizione 2019 del Palio della Quercia © BisceglieLive.it

L'associazione Schàra onlus, in occasione della festa patronale intitolata a San Mauro, San Sergio e San Pantaleone ha organizzato per venerdì 9 agosto la quinta edizione del Palio della Quercia coinvolgendo 7 parrocchie della città: Santa Maria di Costantinopoli (che ha vinto le ultime tre edizioni), Santa Caterina da Siena, Santa Maria Madre della Misericordia, San Lorenzo, San Pietro, Santa Maria di Passavia e San Silvestro.

L’obiettivo era coinvolgere tutti i quartieri della città raccolti attorno alle parrocchie, invitando tutta la cittadinanza a questo momento di aggregazione, comunione, quale senso di appartenenza al proprio quartiere e sano agonismo. L’idea ha origine dalla volontà di unire il palio alla festa patronale che si lega incredibilmente alla storia, alla cultura e alla tradizione della nostra città, riscoprendo quello che è il culto e la devozione ai santi patroni. Il nome che definisce l’evento, tende a riprendere uno dei simboli della città di Bisceglie: la Quercia.

Anche quest’ anno, tantissima la partecipazione, oltre 130 partecipanti a contendersi le sedici prove previste, fra queste, particolare entusiasmo hanno destato le prove di agilità (col sospiro biscegliese su una trave), di abilità (consistente nella costruzione di un Dolmen in quattro passaggi), la corsa col pneumatico, col pallone, sulla carriola e nei sacchi, i tratti in bici e i giri di pista riservati a concorrenti uomini, donne e senior (over 50).Alle 19:00 c'è stata la parata di presentazione delle squadre che, partendo da via Marconi di fronte al Teatro Garibaldi, dove è stato ufficializzato il riconoscimento delle sette squadre e percorrendo tutta piazza Vittorio Emanuele II, si è riunita ai piedi del monumento al Calvario dove don Pasquale Bovio e don Pietro D’Alba hanno letto la preghiera dello sportivo e, al termine del suono della sirena delle venti, il sindaco Angelantonio Angarano ha dato il via alla competizione.

Questa è stata la classifica finale delle sette squadre: 1° Santa Maria Costantinopoli; 2° San Lorenzo; 3° Santa Madonna di Passavia; 4° San Silvestro; 5° Maria della Misericordia; 6° Sa Pietro; 7° Santa Caterina. L'appassionante staffetta è terminata all'insegna della tradizione: i capitani delle squadre in segno ci unità hanno portato il quadro dei Santi Patroni sull'isolotto del porto attraversando il centro storico dando così inizio ai festeggiamenti ufficiali. Non era una competizione sportiva, ma tutti i partecipanti hanno dato il massimo per vincere, sudando le classiche sette camicie, vista anche la temperatura elevata.

Lascia il tuo commento
commenti