L'appuntamento

La scuola di via Carrara Reddito celebra un eroe di guerra biscegliese

Oggi sarà svelata una targa ricordo in onore di Agostino Tranquillo, Medaglia al Valor Mlitare, Croce di Guerra e Distintivo d’Onore

Attualità
Bisceglie martedì 16 aprile 2019
di Enzo Savino
Agostino Tranquillo, Medaglia al Valor Mlitare
Agostino Tranquillo, Medaglia al Valor Mlitare © BisceglieLive.it

  • Era la metà di marzo quando nelle classi IV del 4° Circolo Didattico di Bisceglie, in via Carrara Reddito, la maestra Carla Perella parlando con i bimbi degli orrori connessi alla II Guerra Mondiale, nell’ambito di un progetto didattico trasversale, la piccola Anna Arbore chiama in causa il bisnonno Agostino Tranquillo, nato il 27 ottobre 1917 (102 anni) già Sottufficiale della Regia Marina Italiana e incursore della celebre X^Flottiglia MAS (Motoscafo Auto Silurante) di base a Bordeaux in Francia, alleata dell’Italia, quando con l’armistizio dell’8 settembre 1943 e la fuga del Re d’Italia si passò dall’essere alleati dei tedeschi ad acerrimi nemici.

È quanto si evince da un’accorata lettera scritta di suo pugno dal Sig. Tranquillo rivolta alla piccola nipotina, una lettera che trasuda storia, emozioni incancellabili, uno spaccato di vita ancora lucido ed unico di un uomo che ha visto con i propri occhi la guerra e vissuto l’orrore dei campi di concentramento (in allegato una sua lettera dalla prigionia).

Così, continuando a parlare con gli alunni del Sig. Tranquillo e grazie all’intraprendenza e il sostanziale aiuto di un altro sottufficiale biscegliese in congedo, il Sig. Maurizio Altomonte, già fuciliere della brigata Marina San Marco e papà di un altro alunno di 4^ elementare si è potuti risalire alla storia di questo veterano di guerra, premiato con la Medaglia al Valor Mlitare, Croce di Guerra e Distintivo d’Onore, per aver rifiutato di combattere a fianco dei nemici e preferito la prigionia al disonore, riuscendo a resistere al campo di concentramento benché pesasse solo 30 kg. quando fu liberato dagli alleati

Alla Decima Flottiglia MAS, fiore all’occhiello della marina italiana, si deve il merito di aver dato vita a tutti i principali reparti speciali al mondo e invenzioni e brevetti tutti italiani come l’ Autorespiratore ARO e il SLC (Siluro a Lenta Corsa).

Nominata Decima in onore della Decima legione di Cesare è qui che si è formato e addestrato a soli 19 anni il giovane Agostino Tranquillo e proprio grazie a questo addestramento e resistenza al dolore è riuscito a sopravvivere alle condizioni impossibili del campo di concentramento.

Martedì 16 aprile, a distanza di 74 anni dalla Liberazione in video conferenza da Genova, il IV Circolo Didattico in via Carrara Reddito e alla presenza delle più alte cariche istituzionali, saranno presenti il V. Sindaco di Bisceglie Angelo Consiglio, l’ Ass.re alla Pubblica Istruzione Vittoria Sasso, il Gen. Capo Di Stato Maggiore Pasquale Preziosa, il M.lo dei Carabinieri Maglio Antonio, il Comandante della Polizia Locale Michele dell’Olio, la scuola scriverà un pezzo di storia italiana e biscegliese con tutti i bambini delle classi IV che sveleranno una targa di riconoscimento, rendendo omaggio ad un eroe di guerra.

Lascia il tuo commento
commenti