Presidi degli olivicoltori nei Comuni della Puglia

Oggi i gilet arancioni protestano a Bisceglie, presidio in Piazza Vittorio Emanuele

«Sarà l’ultima chiamata per il governo che deve muoversi ad intervenire con due decreti legge d’urgenza e con risorse adeguate per affrontare l’emergenza»

Attualità
Bisceglie martedì 12 febbraio 2019
di La Redazione
gilet arancioni
gilet arancioni © Coratolive.it

Sono iniziati ieri i presidi degli olivicoltori nei Comuni della Puglia.

Bitonto, Ruvo di Puglia, Corato sono stati invasi sin dalle prime ore dell’alba di ieri da trattori ed agricoltori con i gilet arancioni, stufi di aspettare interventi seri e concreti del governo per far fronte alle gelate e alla xylella che hanno messo in ginocchio il settore.

Le gelate hanno mandato in fumo il 70% del raccolto ed oltre 1 milione di giornate lavorative, mentre la xylella avanza inesorabile ed ha già bruciato il patrimonio olivicolo di tre province.

I Sindaci di Bitonto e Ruvo hanno esposto sui balconi dei propri Municipi un gilet arancione, simbolo della lotta degli Olivicoltori.

Oggi, dalle 17 alle 20, i trattori dei Gilet arancioni attraverseranno Bisceglie per dare vita ad un presidio in piazza Vittorio Emanuele, in zona palazzuolo dove sarà allestito anche un gazebo per proseguire nella raccolta delle adesioni per la manifestazione nella Capitale.

Analoghi presidi sono stati organizzati anche, ad Andria e Terlizzi.

Giovedì 14 febbraio, invece, i gilet arancioni manifesteranno in massa a Roma, sono attesi migliaia di agricoltori che saranno guidati da numerosissimi Sindaci.

«Sarà l’ultima chiamata per il governo che deve muoversi ad intervenire con due decreti legge d’urgenza e con risorse adeguate per affrontare l’emergenza - ha dichiarato Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dei gilet arancioni -. La situazione è diventata insostenibile, non aspettiamo più i tempi ed i giochetti della politica, la pazienza degli agricoltori è abbandonatamente finita».

Lascia il tuo commento
commenti